Diploma Università
Home > Scuola, Tecnologia e Scuola, Università > 2012 anno di “rivoluzione” per l’istruzione.

2012 anno di “rivoluzione” per l’istruzione.

3 dicembre 2009

Per la scuola sarà possibile consultare le pagelle online, mentre per le università saranno attivai in rete i servizi di iscrizione e pagamenti online.

Se per i Maya il 2012 è l’anno che segna la fine del mondo, per gli studenti invece sarà l’anno in cui le pagelle potranno essere consultate direttamente online.

La pagella elettronica sarà consultabile dai genitori, ai quali basterà accomodarsi al computer e leggere i voti dei propri figli.

Una bella batosta per gli studenti che, oltre ad essere già monitorati da sms sul cellulare dei genitori, non potranno più nascondere i pessimi voti conseguiti a scuola.

Le modalità di comunicazione che gli istituti potranno prendere in considerazione per inviare la pagella a casa sono 2: tramite mail e tramite sito dell’istituto frequentato dai figli (il cui accesso avviene tramite id e password).

La pagella cartacea non andrà in disuso, infatti si potrà averne una copia richiedendola alla scuola che la fornirà ai genitori in modalità gratuita.

Anche alcuni servizi universitari come iscrizioni, pagamenti, esami saranno totalmente informatizzati.

Questa svolta informatica è stata fortemente voluta dal Ministro della Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta.

Il DDL del Ministro ha ottenuto via libera il 12 novembre: tramite questo provvedimento, si è stimato che l’erario risparmierà circa 7 milioni di euro, in quanto vengono drasticamente tagliati i costi della carta. E, una volta applicate tutte le procedure di digitalizzazione previste dal DDL, in un anno si potranno risparmiare ben 30 milioni di euro.

Il risparmio di soldi e carta sarà incentivato anche dall’adozione dei libri di testo elettronici, che alleggeriranno si la cartella ma anche e soprattutto le tasche dei genitori.

Fonte: magazine.ciaopeople.it

Segnala questo post:
  • Print
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Facebook
  • LinkedIn
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT