Diploma Università

Progetto “Scuola Sicura” a Milano

11 ottobre 2013
Commenti disabilitati

In occasione della Settimana mondiale per la rianimazione cardiopolmonare, il Rotary Club Milano Sud propone una giornata di formazione rivolta a tutte le scuole incentrata sul corretto stile di vita, la rianimazione cardiopolmonare (RCP) e l’utilizzo del defibrillatore semi-automatico.

Il progetto punta a sensibilizzare i ragazzi sulla prevenzione dei rischi cardiovascolari e toccherà, entro l’inizio dell’Expo 2015, 80 istituti.
In Piazza Duomo a Milano, il 19 ottobre 2013, si terrà una giornata di formazione massiva, e gratuita, sull’utilizzo del defibrillatore.

Nelle giornate precedenti all’evento si terranno lezioni teoriche riguardanti la rianimazione cardiopolmonare e la defibrillazione presso l’Aula Magna dell’Ospedale Niguarda (Piazza Ospedale Maggiore, 3 – Milano).
Il corso seguirà le normative valide a livello nazionale e regionale, avrà una durata di 5 ore, sarà suddiviso in una sessione teorica ed una pratica con addestramento su un manichino e rilascerà una certificazione finale.

Le lezioni teoriche si terranno in 4 sessioni differenti (ovviamente è necessario seguirne soltanto UNA):
- sabato 12 ottobre dalle ore 9.00 alle ore 11.30;
- martedì 15 ottobre dalle ore 20.30 alle ore 23.00;
- mercoledì 16 ottobre dalle ore 20.30 alle ore 23.00;
- venerdì 18 ottobre dalle ore 20.30 alle ore 23.00.

La sessione pratica si terrà sabato 19 ottobre in tre fasce orarie differenti, per poter permettere a più ragazzi la partecipazione:
- dalle ore 8.30 alle ore 11.00;
- dalle ore 10.30 alle ore 13.00;
- dalle ore 13.00 alle ore 16.30.

Per iscriversi: www.scuolasicura.it, www.118milano.it, progetto.scuolasicura@gmail.com.

FONTE: milanotoday

Le scuole migliori? Quelle normali!

9 luglio 2012
Commenti disabilitati

Per il terzo anno consecutivo, la Fondazione Agnelli ha svolto un’indagine sulle scuole secondarie di secondo grado per vedere quali hanno un rendimento migliore a livello didattico. Sono stati presi in considerazione tutti gli studenti del primo anno di università che hanno frequentato una scuola superiore in una di queste regioni d’Italia: Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Calabria.

La ricerca ha valutato i risultati di oltre 145 mila tra ragazzi e ragazze (64.944 in Lombardia, 29.116 in Emilia Romagna, 23.497 in Calabria, 28.458 in Piemonte), tutti provenienti da scuole secondarie superiori (esclusi gli istituti professionali e gli indirizzi professionali negli istituti superiori).
I dati comprendono gli anni scolastici 2007/2008 e 2008/2009. I risultati dimostrano che la scuola “migliore” risulta essere una scuola pubblica, nello specifico un’istituto tecnico (probabilmente Commerciale o Industriale), situata in provincia, non all’interno di grandi centri urbani e senza nessun particolare “blasone”, solitamente frequentata da ragazzi le cui famiglie non sono particolarmente benestanti o legate alla cultura.
Difatti è da scuole di questo tipo che arrivano i ragazzi e le ragazze che hanno ottenuto i migliori risultati durante il primo anno di università.

Fonte: LaStampa.it

Prende vita il Comitato per l’Educazione alla Legalità

30 marzo 2010
Commenti disabilitati

Singolare iniziativa della Regione Lombardia e Ufficio Scolastico regionale

MILANO – La Regione Lombardia e l’Ufficio Scolastico Regionale annunciano la creazione di un Comitato istituzionale per l’educazione alla legalità di giovani e di cittadini, che si occuperà degli interventi nelle istituti per educare alla legalità.

Soddisfatto il presidente della Regione Lombardia Formigoni, il quale ha spiegato che l’introduzione negli istituti lombardi di corsi alla legalità vengono fatti in quanto l’educazione ai diritti e ai doveri riguarda anche la conoscenza delle regole della vita sociale, la quale chiama in causa i valori fondanti della democrazia.

Occorre quindi una diffusione della cultura dei valori civili tra gli studenti, per educare ad una nozione maggiormente profonda dell’essere cittadini.

La Regione Lombardia ha dato indicazione agli istituti di attivare una formazione istituzionale, per conoscere in dettaglio le istituzioni e l’organizzazione sociale e politica.

Per quanto riguarda il Comitato, uno dei suoi obiettivi tratterà lo sviluppo di un centro di documentazione a servizio delle scuole che raccolga materiale, libri, testimonianze sul tema della legalità, l’elaborazione di linee operative e contenuti didattici adatti alle diverse età degli studenti ma anche iniziative di aggiornamento per i docenti.

[via orizzonte scuola]

Dodici milioni di euro per lavori di edilizia scolastica.

28 febbraio 2010
Commenti disabilitati

Questa è la quota stanziata dalla regione Lombardia per ristrutturare i locali scolastici.

MILANO – E’ di 11.850.000 euro la quota che la giunta regionale lombarda ha deciso di stanziare, su proposta dell’assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro, per intervenire urgentemente sull’edilizia scolastica.

La maggior parte dello stanziamento è destinato a lavori di ristrutturazione di scuole pubbliche, asili, elementari e medie, in Comuni con popolazione inferiore ai 10.000 abitanti, mentre 800.000 euro saranno destinati alle scuole per l’infanzia di società private senza scopo di lucro.

La parte restante verrà assegnata direttamente ai singoli istituti scolastici che ne hanno fatto richiesta, in seguito all’accertamento dell’effettiva necessità dei lavori da parte dei Servizi provinciali del Genio Civile.

Due milioni di euro finanzieranno interventi urgenti su edifici scolastici pubblici, 200.000 euro andranno alle scuole per l’infanzia di enti privati non a scopo di lucro, 500.000 per edifici scolastici in Comuni con più di 10.000 abitanti.

La prima tranche di fondi è assegnata alle Province, le quali poi assegneranno i fondi ai Comuni con meno di 10.000 abitanti in base alla popolazione degli stessi Comuni ed in base al numero degli stessi presenti nelle Province.

Successivamente le Province elaboreranno graduatorie che saranno mandate alla Regione per l’erogazione dei contribuiti.

Fonte: formiche.net

t>