Diploma Università

Nuovo sito informativo Accademia e Lavoro

12 settembre 2013
Commenti disabilitati

È online il nuovo sito di Accademia e Lavoro: http://www.accademiaelavoro.com.

Il sito illustra i corsi di formazione professionale di Accademia e Lavoro.

L’obiettivo è quello di avvicinare gli studenti al mondo del lavoro, fornendo una formazione pratica e da subito applicabile nell’ambiente lavorativo.

I corsi professionali di Accademia e Lavoro si occupano principalmente di due macro categorie lavorative: corsi professionali di formazione per la ristorazione e corsi professionali di formazione per mestieri manuali.

I corsi di Accademia e Lavoro ti permettono di apprendere e imparare un mestiere e una professione in tempi rapidi.

La scelta delle superiori

28 gennaio 2011
Commenti disabilitati

Per gli studenti è arrivato il momento di iscriversi alla scuola superiore e di scegliere la strada da intraprendere verso il loro futuro.
Facciamo una veloce carrellata dei principali tipi di scuola superiore disponibili:

Liceo Classico
Resta ancora il liceo per ‘eccellenza’, chi sceglie il classico mette già in conto di proseguire gli studi.
Chi pensa che una preparazione troppo ‘classica’ potrebbe essere meno ‘competitiva’ nel mondo attuale dovrebbe rendersi conto che una buona preparazione di base apre scelte a 360 gradi. La maggior parte degli studenti del classico non ha difficoltà a iscriversi a ingegneria, medicina o architettura, e molti test di ingresso si basano anche su conoscenze di cultura generale.

Liceo Scientifico
Non tutti hanno i requisiti per questo tipo di studi, ma coloro che apprezzano lo studio approfondito, anche se può apparire distante dalla quotidianità, troveranno l’ambiente adatto nel liceo scientifico.
Si tratta di un investimento per il futuro, la preparazione perfetta per chi intende continuare gli studi.

Liceo Linguistico
Finalmente non più ’sperimentale’.
Lo studio di ben tre lingue, a livello avanzato, consente di sentirsi cittadini europei in modo più profondo e consapevole.
L’impegno richiesto può essere però non indifferente, occorre essere aperti e disposti a studiare le altre culture partendo anche direttamente dal materiale originale in lingua straniera.

Liceo Artistico
Non si tratta solo di essere bravi a disegnare, occorre essere motivati e creativi.
Non è una scuola prettamente tecnica e non insegna solo le materie specifiche tecniche.

Professionale per il Commercio
L’industria richiede continuamente nuovi tecnici.
La preparazione fornita qui è molto settoriale e non è quindi la più adatta per chi intende proseguire gli studi, ma è l’ideale per chi desidera inserirsi al più presto nel mondo del lavoro.

Istituto Alberghiero
Fare il cuoco va di moda, basta guardare la tv, ma è un dato di fatto che in questo settore la domanda supera l’offerta.

Istituto per Geometri
Per chi ama davvero il nostro paese.
Per combattere l’abusivismo edilizio, per la sicurezza sul lavoro, la salvaguardia dell’ambiente.
Per chi vuole fare al più presto qualcosa di concreto.

Fonte: La Stampa

Finalmente arriva il “liceo sportivo”

18 novembre 2010
Commenti disabilitati

La Gelmini accoglie la proposta della deputata campionessa di sci
Manuela di Centa, campionessa di sci e deputata del PdL, ha lanciato una proposta al ministro dell’istruzione, per introdurre lo sport nei licei come una vera e propria offerta formativa, non solo come materia di serie ‘b’. La Gelmini si è detta entusiasta della proposta e ritiene che potrebbe essere operativa entro l’anno.
I ‘licei sportivi’, come i coreutici, si rivolgeranno alle ‘eccellenze’ e prevedranno anche la partecipazione del Coni.
Non si fara solo ’sport’ ma si studieranno anche materie scolastiche di vario genere legate allo sport, come storia dello sport e diritto dello sport.

Fonte: La stampa

Laurea in scienze della formazione professionale

13 agosto 2009
Commenti disabilitati

Iniziano i primi corsi promossi da Isfol e Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali

Lo scopo del primo corso di laurea in scienze della formazione professionale è quello di attestare le conoscenze di chi lavora nella formazione professionale ed è diplomato e non laureato in modo da rafforzare questo ruolo.
Il progetto è stato realizzato e promosso dall’Isfol (Area Risorse Strutturali ed Umane dei Sistemi Formativi), con la collaborazione del ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali, alcune Università italiane, le Parti Sociali e le Agenzie Formative accreditate.

La sperimentazione avvenuta nel corso di quest’anno accademico ha soddisfatto le esigenze di certificazione richieste dal Quadro Europeo delle Qualifiche (Eqf), lo strumento utile a tradurre le qualifiche acquisite nei campi dell’istruzione e della formazione nei diversi paesi europei, per agevolare la mobilità dei lavoratori e favorire l’apprendimento duraturo.

Obiettivo del progetto dal punto di vista culturale, giuridico ed operativo è quello di riqualificare e aggiornare le conoscenze e le competenze degli operatori affinché siano in grado di fronteggiare le innovazioni scientifiche e tecnologiche delle diverse discipline. Questo progetto intende dunque rispondere alle necessità di riconoscimento e di validazione degli apprendimenti degli adulti appresi nei diversi contesti della vita.

Nel prossimo anno accademico, le Università di Padova e Torino avvieranno una nuova edizione del Corso di Laurea come parte integrante del piano di studi proposto dalle Università.

Uno degli aspetti innovativi del Corso è la sua struttura, che offre attività in aula presso le Università e attività on-line gestite tramite la piattaforma di SPF on-line dell’Isfol.

La parte del Corso svolta dagli Atenei riguarda la formazione nelle discipline basilari come la pedagogia, la psicologia, la sociologia, l’economia con particolare attenzione sui continui cambiamenti nel mondo del lavoro.

L’Isfol si occupa dell’insegnamento di materie specialistiche che riguardano lo sviluppo di competenze quali la diagnosi, la progettazione, l’erogazione, il monitoraggio e la valutazione, oltre la promozione, la qualità e ricerca, il coordinamento e la direzione di interventi, progetti e servizi formativi.

Per quanto riguarda i crediti, questi vengono suddivisi tra le Aree disciplinari in scienze dell’educazione e della formazione ed affidate ai docenti universitari, alle Unità Formative erogate con il progetto SPF on-line ed a tirocini, crediti liberi, tesi di laurea e altre attività.

Infine, è possibile validare le esperienze lavorative e formative maturate dagli utenti nel corso della loro vita professionale, con la possibilità di attribuire un massimo di 60 Crediti.

Fonte: lastampa.it

t>