Diploma Università

Extra finanziamenti da destinarsi all’Erasmus per l’Italia: 12 milioni in più per studiare in tutto il mondo

23 gennaio 2015
Commenti disabilitati

Il progetto Erasmus ossia il programma europeo nato nel 1987 che permette a studenti e docenti universitari di usufruire un periodo di studio o di docenza all’estero sarà potenziato dall’Europa.

Da diversi anni il nostro paese è risultato uno dei più attivi sia per accoglienza che per partecipazione e oggi l’Italia avrà diritto ad un budget extra di 12 milioni di euro da destinarsi al progetto Erasmus+ (questo il nuovo nome dell’iniziativa) e si aprirà anche oltre i confini europei.

L’innovazione dell’iniziativa sta proprio nella nuova possibilità di svolgere il periodo di studio nei cinque continenti e vicendevolmente dare accesso alle università europee a studenti di facoltà extra continentali.

Inoltre ci saranno ulteriori possibilità non coperte in precedenza come la possibilità di partecipazione anche per gli studenti del settore Alta Formazione Musicale ed Artistica e delle Scuole Superiori per Mediatori Linguistici: si potrà anche conseguire titoli di master congiunti denominati Erasmus Mundus tramite programmi di studio internazionali integrati di alto livello.

Sempre più infatti si sta comprendendo l’importanza di un esperienza di studio o lavoro all’estero che resta imprescindibile per chi aspira ad una carriera internazionale di un certo livello e rappresenta un valido modo per apprendere lingue straniere.

Anche i dati sulla disoccupazione confermano questa teoria: il tasso di disoccupazione tra i partecipanti all’Erasmus è inferiore del 23% rispetto alla media.

Fonte:  Repubblica

Opportunità di studio all’estero: Erasmus Mundus

25 ottobre 2011
Commenti disabilitati

Erasmus Mundus è un progetto che prende ispirazione dal tradizionale progetto europeo Erasmus, ma questo ha lo scopo di far accrescere la capacità di cooperazione accademica tra studenti e studiosi di paesi differenti. L’iniziativa prevede di svolgere dei Corsi di Master, Dottorati e periodi di mobilità in paesi Extraeuropei.

Nel caso dei corsi vengono emessi dei bandi di concorso una volta all’anno a cui possono partecipare lauretai di tutto il mondo. I vari corsi a cui è possibile accedere sono quelli che vengono proposti dall’ A.E.A.C.E.A. (Education Audiovisual and Culture Executive Agency)

Nel caso si decida di candidarsi per svolgere il periodo di mobilità è necessario essere laureati triennali, magistrali, i dottorandi e i post dottorati, e per ogni ateneo viene effettuato anche in questo caso un bando di concorso annuale redatte dall’Ufficio Relazioni Internazionali di ogni singola organizzazione universitaria.

Per entrambi i casi vengono specificati delle borse di studio a seconda del tipo di titolo di studio che si ha e della nazionalità, indipendentemente dal fatto che sia italiana o Europea. L’importo della borsa di studio è a cadenza mensile e si aggira tra i 1000€ e i 1800€; inoltre è previsto anche un contributo necessario alle spese di viaggio che partono da 250€ e possono arrivare fino a 2500€ a seconda dei singoli partecipanti.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito di Erasmus Mundus

Fonte: Studenti.it