Diploma Università

Maturità, iniziata la prova orale: tra gli studenti sale la tensione e la voglia di “sfogarsi”

8 luglio 2010
Commenti disabilitati

Dopo una settimana di studio intenso gli studenti affrontano l’ultimo ostacolo e iniziano a programmare il loro futuro. Ma la gran parte di loro pensa solo alle vacanze ed ai festeggiamenti post-esame.

A Bologna, uno studente, alla domanda dei professori al termine dell’esame orale, su cosa ne sarà del suo futuro, ha risposto citando Schopenhauer: nessuno può essere felice nel presente, a meno che non sia ubriaco.

Per la maggioranza degli studenti, il peso appena tolto in seguito alla conclusione dello stress di preparazione per la maturità, non consente di pensare a pianificazioni a termine troppo lungo, basta già “progettare” la vacanza e il relax estivo, poi si vedrà.

Per alcuni di loro resta comunque attivo lo spirito di gruppo e di solidarietà tra studenti: tra coloro che hanno già terminato, alcuni resteranno a dare sostegno ai compagni che ancora devono affrontare l’ultima prova, mentre altri che avrebbero ancora del tempo da impiegare per un ripasso prima della prova, preferiscono accompagnare coloro che sono stati sorteggiati tra i primi a dover sostenere l’orale.

Fonte: Il Messaggero

Fuga dalla scuola

13 maggio 2009
Commenti disabilitati

Secondo Unicef il 20% degli studenti rinuncia al diploma

ROMA – Un ragazzo su cinque abbandona la scuola superiore prima di raggiungere il diploma: questo è ciò che ha rilevato Unicef sottolineando la preoccupazione per il loro futuro.
Il rischio principale è che questi ragazzi vadano ad alimentare il lavoro minorile già in forte crescita in Italia, anche se non si hanno numeri certi a riguardo.

Per far fronte al problema, il coordinamento Pidida ha riunito diverse associazioni che tutelano i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza dei ragazzi italiani esponendo in un programma di 15 sezioni la volontà di controllare in modo continuativo il fenomeno del lavoro minorile, rendendo pubblici i dati raccolti e partecipi tutti gli enti interessati.

Inoltre viene chiesto di utilizzare strumenti atti a limitare la dispersione scolastica ed a eliminare lo sfruttamento minorile per garantire ad ogni individuo il diritto di una formazione completa e di alto livello.