Diploma Università

In Europa quanti alunni ci sono in classe?

17 agosto 2012
Commenti disabilitati

Nella maggior parte dei paesi europei, ogni stato prevede un numero massimo di alunni per insegnante, con libere scelte in caso di eccesso a questo limite. I 2/3 di questi stati fissano tale limite a 20-25 alunni per classe, mentre le restanti nazioni presentano gruppi ristretti con meno di 15 studenti, fino ad un minimo di 7 in Finlandia.

Questo limite vale per ogni tipo di età, mentre fanno eccezione Lettonia, Slovenia, Slovacchia e Croazia dove all’ aumentare dell’età dei bambini aumenta il numero in classe. Con il passare degli anni le cose sono rimaste presso che invariate, si riscontrano eccezioni che fanno ridurre il numero massimo di alunni quando all’ interno della classe c’è la presenza di disabili, questa normativa è presente in Repubblica Ceca, Estonia, Polonia, Italia, Portogallo, Slovenia, e Slovacchia. Altre piccole regole si posso trovare come per esempio il limite dettato dal tipo di materie che se superato renderebbe difficile la comprensione. In Belgio invece per quanto riguarda il limite della religione e delle materie etiche non professionali, non si applica nessuna limitazione.

Entrando più in dettaglio, nella scuola dell’obbligo le aule vedono la presenza di 25-35 alunni, con il massimo toccato da Scozia, Spagna e Ungheria mentre il minimo se lo aggiudicano Repubblica Ceca e Romania. Un recente cambiamento lo si è registrato in Austria, negli anni 2007/2008 in cui il limite delle scuole secondarie di secondo grado (AHS) è stato innalzato del 20%.

Un altro dato che ai fini statistici potrebbe interessare, riguarda la proporzione tra il numero degli studenti e il numero degli insegnanti che diminuisce passando dalla scuola primaria alla secondaria nella maggior parte dei paesi europei.

FONTE:  Orizzontescuola