Diploma Università

Trucchi per avere un corretto metodo di studio

28 dicembre 2012
Commenti disabilitati

Ci sono materie che si capiscono al volo ed altre che ci confondono le idee, c’è chi con una lettura si ricorda gia tutto e chi deve rileggere molte volte. È una questione di predisposizione è vero, però molto dipende anche dal metodo di studio che si utilizza. E tu sei sicuro di averlo acquisito in maniera corretta?

Studiare sui libri in maniera corretta e produttiva offre molti risultati con sole poche ore ben organizzate, piuttosto che tantissime ore fatte male.
Ecco alcuni consigli d’oro per impostare il corretto studio:

  • Leggere non significa studiare, meglio spendere un pò di tempo per una lettura introduttiva al discorso e poi concentrarsi sulla fase di memorizzazione;
  • Individua punti chiave, dopo la lettura sottolinea i punti salienti;
  • Memorizza e ripeti, dopo aver memorizzato ripeti a voce alta;
  • Pausa per rilassare la mente, basta anche solo un quarto d’ora senza toccare il libro per rinfrescare la mente e poi ripartire con lo studio;
  • Organizzare il lavoro, organizza le materie da studiare in uno schema realistico e controlla se vai troppo lento o c’è la fai a concludere tutto.

FONTE studenti.it

Attenzione a pillole e bevande che aiutano a studiare.

30 agosto 2009
Commenti disabilitati

Sono inutili e dannosi, ma la cosa più grave è che la richiesta arriva dai famigliari

ROMA – Pillole, energy drink, beveroni, integratori e altri aiuti chimici o “naturali” per allungare i tempi di studio in vista della maturità, sono tutti prodotti che non fanno niente oppure fanno solo male all’organismo interferendo con il sistema nervoso centrale.

L’allarme arriva dall’università Bicocca di Milano che sottolinea anche come siano sempre più i genitori a richiedere queste sostanze per i propri figli e ciò non fa che preoccupare, perché secondo esperti l’utilizzo di queste sostanze esterne porterebbe lo studente a modificare la propria prestazione ed a riutilizzare tali sostanze per superare altri problemi, o per primeggiare nello sport.

Anche chi utilizza energy drink a quantità eccessiva per tirare fino a tardi sui libri può corre qualche rischio. Infatti la troppa caffeina può alterare il ritmo sonno-veglia degli stessi ragazzi, con il risultato di ritrovarsi il mattino seguente stanchi ed assonnati e quindi rendere meno del solito.

Quando si decide di ricorrere all’utilizzo di questi prodotti, la raccomandazione dei medici è quella di parlarne sempre con loro onde evitare brutte sorprese.

Fonte: lastampa.it