Diploma Università

L’università di Bergamo a caccia di nuove sponsorizzazioni.

10 giugno 2010
Commenti disabilitati

Con 3mila euro adotti un alunno.

BERGAMO – Un milione di euro:questa la cifra che servirà all’Università degli studi di Bergamo per dare avvio ad un processo di internazionalizzazione che porterà gli studenti bergamaschi a prendere parte, già dal prossimo anno accademico, a 24 insegnamenti in lingua straniera oltre ad avviare tre lauree specialistiche completamente in lingua straniera.

È la risposta alle richieste di tutti gli attori del territorio, ha spiegato il rettore Paleari, il quale ha aggiunto che inizialmente le istituzioni pubbliche ed i privati hanno chiesto di individuare dei progetti strategici per l’ateneo e per Bergamo promettendo pieno sostegno nel processo di innovazione.
In otto mesi, è stato avviato un programma che porterà Bergamo ed i suoi studenti ad avere tutte le carte in regola per confrontarsi con il mondo.

Il rettore attualmente è in cerca di un sostegno più concreto (finanziario) al suo programma sia tra i grandi imprenditori, ma anche tra le piccole e medie imprese. Non a caso ha lanciato l’iniziativa «Adotta un talento».

L’idea dell’iniziativa è molto semplice: si chiede a possibili piccoli supporters una quota di tremila euro all’anno, pari al costo di uno studente oltre alle tasse che paga per la sua formazione accademica, da destinare ai giovani che aderiranno ai nuovi percorsi di internazionalizzazione.

Per alcuni piccoli e medi imprenditori è un investimento sostenibile che permetterà la formazione di giovani talenti sul territorio in grado in futuro di portare la Bergamasca a confrontarsi alla pari con il mondo.

E’ quindi un modo per coinvolgere tutti in un progetto di largo respiro. Ovviamente il rettore si rivolgerà anche alle istituzioni pubbliche, chiedendogli un sostegno per questo progetto, e in particolare ai grandi imprenditori affinché colgano l’importanza dell’apporto culturale dell’università per uscire dalla crisi economica.

Fonte: Eco di Bergamo