Diploma Università
Home > Maturità, Scuole Superiori > Maturità, slitta la norma Gelmini

Maturità, slitta la norma Gelmini

8 aprile 2009

Dal 2010 verrà ammesso solo chi ha la sufficienza in tutte le materie condotta compresa

Manca solo l’ufficialità ma ormai dovrebbe arrivare a breve: la tanto temuta norma Gelmini sarà applicata a partire dal 2010 per la gioia dei maturandi di quest’ anno.

Il nuovo regolamento prevede che per esser ammessi alla maturità bisognerà avere la sufficienza in tutte le materie assieme ad una condotta positiva.

Attualmente la direttiva è al vaglio del consiglio di Stato, successivamente tornerà al Consiglio dei Ministri per essere infine firmata dal presidente della Repubblica.

Il ministero dell’Istruzione è consapevole che qualora applicasse all’ultimo questa proposta, sarebbe sommerso dai ricorsi attuati dagli eventuali esclusi alla maturità: per questo motivo ha deciso di mantenere la normativa attuale che prevede invece l’ammissione con la media del sei tenendo conto anche di educazione fisica e condotta.

Teniamo presente che su 434 mila ragazzi all’ultimo anno delle scuole superiori, trecentomila hanno riportato a fine gennaio almeno una insufficienza; supponendo che molti di essi riescano a recuperare, sarebbero altrettanti a non aver accesso agli esami finali con la nuova norma Gelmini.

Segnala questo post:
  • Print
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Facebook
  • LinkedIn
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT