Diploma Università
Home > Scuola, Scuole Superiori > Inizia la scuola tra novità e polemiche

Inizia la scuola tra novità e polemiche

19 settembre 2010

Prima settimana di scuola per gli studenti di nove regioni, Calabria, Friuli, Lazio, Lombardia, Molise, Piemonte, Umbria, Veneto, Valle d’Aosta e a Bolzano, caratterizzata dalle novità della riforma Gelmini e dalla protesta di parte degli studenti e dei docenti precari.

Le organizzazioni degli studenti contestano  la riforma e promettono un autunno caldo. La Rete (organizzazione studentesca) afferma : «Siamo partiti con una protesta che non darà respiro al ministro Gelmini e alla sua opera distruttiva, è per questo che l’8 ottobre scenderemo in piazza in tutte le città d’Italia, inaugurando l’autunno caldo degli studenti. Gelmini e Tremonti giustificano la loro opera distruttiva dicendo che in periodo di crisi bisogna tagliare tutto il superfluo, a partire dalle nostre scuole e dalle nostre vite, ma non si può considerare la scuola un’azienda in dissesto economico, i saperi un capitolo di bilancio sul quale risparmiare, le nostre vite uno spreco di denaro».

Il Ministro Gelmini non sembra essere molto preoccupato dalle proteste:« Nessun intoppo nell’avvio delle lezioni». ha spiegato il ministro – « abbiamo effettuato un controllo con gli uffici scolastici regionali e riteniamo che l’anno scolastico possa essere avviato in maniera regolare. Tutte le immissioni in ruolo sono state fatte così come le supplenze sono state assegnate».
«Non ricordo un anno scolastico che non sia stato accompagnato da una serie di polemiche e proteste» ha affermato aggiungendo che «la scuola mette al centro gli studenti e non gli interessi corporativi». E a proposito della riforma delle superiori ha rilanciato la palla agli insegnanti: «Il governo ha predisposto questa riforma ma la sfida – ha detto – deve essere raccolta innanzitutto dagli insegnanti perché‚ a loro tocca l’onere di applicarla e di collaborare per rendere la scuola davvero un’istituzione eccellente».

fonte: Il messaggiero

Segnala questo post:
  • Print
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Facebook
  • LinkedIn
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT