Diploma Università
Home > Maturità, Scuola, Scuole Superiori > Anche i clandestini potranno sostenere la maturità.

Anche i clandestini potranno sostenere la maturità.

25 giugno 2009

Il via libera dato dal ministero a fronte della petizione in partenza da Napoli

ROMA – A seguito del caso Daria, la ragazza ucraina priva di documenti e fortemente a rischio per l’ammissione alla la maturità, il ministero dell’istruzione ha deciso che il mancato invio del codice fiscale da parte delle scuole non deve impedire agli studenti di svolgere l’esame di maturità.

Nessuna preoccupazione dunque per tutti gli studenti che appartengono a famiglie non in regola con il permesso di soggiorno.

Sta di fatto che i malumori espressi da Daria, il suo preside, ed i compagni parrebbero comunque fondati considerando che a seguito delle indicazioni del ministero dell’Istruzione stesso emesse lo scorso 22 maggio, il Miur ha chiesto alle scuole superiori la comunicazione dei dati degli studenti sia per la rilevazione degli esiti finali degli stessi, sia per monitorare l’intera carriera scolastica.

L’indagine è articolata in due fasi:
la comunicazione degli ammessi all’Esame di Stato. Tale fase, definisce l’elenco dei candidati;

la comunicazione del credito scolastico e dei punteggi in ogni singola prova di ciascun candidato.

Fonte: msn.it

Segnala questo post:
  • Print
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Facebook
  • LinkedIn
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT