Diploma Università
Home > Generale, Maturità, Scuola, Scuole Superiori > Simulazione seconda prova di maturità 2016 di matematica: la strage nei licei

Simulazione seconda prova di maturità 2016 di matematica: la strage nei licei

30 marzo 2016

In data 10 dicembre 2015 si è svolta la prima simulazione della seconda prova di matematica per la maturità 2016 del liceo scientifico.

I risultati parlano chiaro: il 53% degli studenti non è riuscito ad ottenere la sufficienza, ovvero ad ottenere almeno 10 punti su 15, a differenza delle due simulazioni svolte a febbraio e ad aprile per la maturità 2015 che contavano una percentuale di insufficienze pari al 45%. Quest’anno, però, il numero di ragazzi che hanno svolto la simulazione è stato molto esiguo, solo poco più di 11mila, mentre nelle due simulazioni precedenti sono stati rispettivamente 47mila a febbraio e 30mila ad aprile.

Entrando nel dettaglio dei dati il 14% dei maturandi scientifici 2016 ha raggiunto un punteggio tra i 13 e i 15 punti, un ragazzo su tre ha totalizzato tra i 7 e i 9 punti mentre uno su cinque ha preso un’insufficienza grave ottenendo meno di 7 punti.

Osservando la scelta dei temi trattati si nota che 6200 studenti hanno optato per il primo tema, che riguardava un porta scarpe da viaggio, ma solamente il 18% è riuscito a risolvere tutti e 4 i quesiti correttamente. Degli altri ragazzi, che hanno optato per il secondo, riguardante il ghiaccio, solo il 9% è riuscito a concludere tutti i quesiti. Per quanto riguarda invece la seconda parte della simulazione, ovvero le 5 domande a scelta sulle 10 del questionario, tra le varie scelte oltra 9000 studenti hanno optato per il Q2 ed il 70% di loro l’ha risolto, circa 1700 per il Q3, risolto nel 54% dei casi, ed oltre 6000 ragazzi hanno scelto il Q9, il cui 64% è riuscito a risolverlo correttamente.

La prossima simulazione della seconda prova di matematica si terrà presumibilmente il 29 aprile 2016, mentre il 4 maggio 2016 potrebbe essere la volta della simulazione di fisica, ma di entrambe le date si attende conferma attraverso la pubblicazione delle note ministeriali.

Fonte: Skuola.net

Segnala questo post:
  • Print
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Facebook
  • LinkedIn
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT