Diploma Università
Home > Generale, Scuola > La frutta in aiuto contro la febbre suina

La frutta in aiuto contro la febbre suina

21 settembre 2009

Nelle scuole verrà distribuita come spuntino. Per una spesa totale di 26 milioni di euro.

ROMA – Sono già 2000 gli spuntini antivirus distribuiti gratuitamente nelle scuole italiane. Il progetto, finanziato in collaborazione con l’Unione Europea, riguarda 800.000 mila alunni delle scuole primarie e coinvolgerà tutta l’Italia per una spesa complessiva di 26 milioni di euro.

L’iniziativa e il programma di vaccinazione fanno parte del piano nazionale per la difesa dal contagio, affinché il consumo di frutta contribuisca al rafforzamento delle difese immunitarie necessarie per fronteggiare il virus.

In Italia si è verificato che 1 bambino su 4 non si nutre di ortofrutta almeno una volta al giorno; per questo il progetto ha come uno dei suoi obiettivi quello di incentivarne i consumi, distribuendo gratuitamente 4 specie di prodotti ortofrutticoli come spuntino e rendere partecipi i ragazzi ad attività informative sulle funzioni nutrizionali.
La frutta distribuita nei diversi istituti sarà quella di stagione e territoriale in modo da modificare anche gli stili alimentari nelle case italiane per proteggere la propria salute.

Altro obiettivo dell’iniziativa è legato all’educazione al consumo di cibi sani per combattere l’obesità, infatti 1 bambino italiano su 3 e’ obeso o sovrappeso.

La Coldiretti, colei che provvederà alla distribuzione della frutta, ha siglato un protocollo di intesa con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ed intende promuovere iniziative comuni di sensibilizzazione dei giovani a comportamenti civili con l’ambiente e le tradizioni alimentari italiane.

Fonte: adnkronos.com

Segnala questo post:
  • Print
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Facebook
  • LinkedIn
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT