Diploma Università
Home > Generale, Scuola, Scuole Medie, Scuole Superiori > Scuola, dopo 15 anni gli studenti di nuovo in calo

Scuola, dopo 15 anni gli studenti di nuovo in calo

30 settembre 2015

In Italia è di nuovo il primo giorno di scuola dopo le vacanze estive, ma sotto certi aspetti quest’anno ha certi risvolti per così dire ‘inattesi’.
Secondo i dati ufficiali da quest’anno il numero di studenti in Italia è diminuito; di poco, circa ventimila unità, ma pur sempre un calo, quando finora il trend era sempre stato in positivo da parecchi anni.
In realtà la situazione era in qualche modo ‘anomala’ già da qualche anno: i numeri erano sì in crescita, ma per lo più si trattava di alunni stranieri, che da soli contribuivano in modo non indifferente al totale delle nuove leve.
Ora anche questo ‘flusso’ sembra cominciare a estinguersi, con conseguenze che potrebbero destare qualche preoccupazione.
La scuola italiana è, tra quelle europee, quella con i docenti più anziani in assoluto, molti dei quali ancora legati al problema del precariato.
Se il ‘trend’ di decrescita proseguirà, potrebbe rendere ancora più difficile il naturale cambio generazionale tra vecchi e nuovi docenti, inasprendo ulteriormente la già critica situazione attuale.
Meno studenti significa meno cattedre disponibili, e quindi ulteriori problemi di esubero, speriamo che i primi giorni di scuola dei prossimi anni saranno ‘diversi’ da quello appena passato.

Fonte: repubblica.it

Segnala questo post:
  • Print
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Facebook
  • LinkedIn
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT