Diploma Università
Home > Generale, Scuola, Tecnologia e Scuola > Addio al corsivo come in Finlandia?

Addio al corsivo come in Finlandia?

17 giugno 2015

In Finlandia è stata introdotta di recente una riforma che prevede che agli alunni delle scuole primarie non sia più insegnata la scrittura manuale in corsivo.
Gli verrà invece insegnato “fluent typing”, ovvero impareranno direttamente a digitare su tastiera avviandosi così molto precocemente sulla via della digitalizzazione.
L’iniziativa lascia molto interdetti per vari motivi.
Per cominciare sembrerebbe sia stato dimostrato che la mancanza di apprendimento della scrittura manuale possa avere delle conseguenze nello sviluppo cognitivo, a tale proposito però pare che il consiglio finlandese abbia già provveduto ad apposite attività integrative volte a sopperire queste carenze.
Per provocazione è stato chiesto, tramite un semplice sondaggio web, ad alcuni insegnanti italiani cosa ne penserebbero se una tale iniziativa fosse introdotta anche qui da noi.
La risposta è stata quasi unanimamente negativa.
Il motivo è probabilmente dovuto ad un diverso modo di intendere la scuola qui da noi rispetto alle nazioni del nord europa, dalle nostre parti il processo educativo è probabilmente indirizzato più verso gli aspetti ‘umanistici’ della formazione degli alunni, mentre in altre nazioni forse viene considerato maggiormente lo sviluppo delle capacità tecniche e della predisposizione alle innovazioni tecnologiche introdotte dai progressi della tecnica.
Per esempio, da un sondaggio tra gli studenti delle scuole superiori finlandesi è emerso che loro considerano l’apprendimento delle scienze il filo conduttore che dovrebbe legare insieme tutte materie e tipologie di ingegnamento, mentre da noi è piuttosto l’aspetto umanistico ciò che viene considerato come essere il patrimonio comune tra i vari tipi di docenza.

Fonte: Orizzonte Scuola

Segnala questo post:
  • Print
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Facebook
  • LinkedIn
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT