Diploma Università
Home > Corpo Docenti, Generale, Scuola > Con l’inizio dell’anno scolastico inizia anche la protesta dei precari.

Con l’inizio dell’anno scolastico inizia anche la protesta dei precari.

22 settembre 2009

Ecco a Roma, Napoli, Palermo ed in Calabria cosa sta accadendo

NAPOLI – Inizia l’anno scolastico 2009-2010 e partono anche le proteste contro il ministro Gelmini.
In tutto il paese infatti si stanno susseguendo manifestazioni e volantinaggi riguardo i tagli decisi dall’esecutivo ed i contratti di disponibilità.

A Roma , in viale Trastevere, la protesta è iniziata a suon di musica utilizzando un camioncino con la musica ad alto volume.
Presenti anche parecchi striscioni come: la scuola pubblica non si tocca, organizza la tua rabbia, stop alla distruzione della scuola pubblica.
Sui palloncini colorati è presente la frase loro la crisi, noi la soluzione.

A Napoli, un gruppo di precari della scuola facenti parte dei Cobas scuola Napoli e del Collettivo precari scuola Napoli, sta protestando contro i tagli introdotti dalla riforma Gelmini.
I precari stanno facendo anche un attività di volantinaggio con la distribuzione di volantini informativi a passanti e turisti. Molti sono i genitori che hanno espresso la propria solidarietà.

A Palermo è presente un corteo di circa 600 docenti precari che sventolano le bandiere di Cisl, Uil e Cgil.
Dietro, una statua in legno rappresentante san precario che si scontra con i 4 angeli dell’Apocalisse: Gelmini, Tremonti, Brunetta e Berlusconi.

Infine in Calabria, son 300 le persone che stanno manifestando di fronte alla sede dell’Ufficio scolastico regionale con un piccolo palco sul quale si stanno susseguendo gli intereventi dei rappresentanti Cgil.

Fonte: repubblica.it

Segnala questo post:
  • Print
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Facebook
  • LinkedIn
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT