Diploma Università
Home > Generale, Maturità, Scuola, Scuole Superiori > Maturità, simulazione della seconda prova per i licei scientifici

Maturità, simulazione della seconda prova per i licei scientifici

1 aprile 2015

Il 25 marzo è stata una data importante per i maturandi del liceo scientifico. La nuova simulazione della seconda prova di Maturità attende gli studenti di scienze applicate che, dopo aver fatto i conti con Fisica lo scorso 11 marzo, ora dovranno affrontare Scienze.

Manca davvero poco agli scritti della Maturità 2015 che si apriranno il prossimo giugno. Gli studenti hanno iniziato a prendere confidenza con l’esame già da Febbraio scorso, quando il Miur ha sottoposto agli studenti dello Scientifico la prima simulazione di seconda prova di Matematica. Simulazione che in realtà non è andata poi così bene. E’ stata superata senza troppe difficoltà solo dal 55% dei ragazzi.

Lo scorso marzo i ragazzi dell’opzione scienze applicate hanno affrontato una simulazione di Fisica, ma il giorno della seconda prova di maturità dovranno vedersela con Matematica.

Non sono ancora disponibili i risultati della prova, ma questa simulazione di maturità sembra avere un senso e una logica più vicina a cosa dovrebbe essere una prova scritta di maturità: verificare se uno studente riesca a interpretare e risolvere un problema, comprendendone i punti fondamentali e riuscendo a trovare una metodica per la risoluzione, provando così di avere adeguate conoscenze non solo “culturali” ma anche e soprattutto competenze e abilità risolutorie.

Ora è ancora il turno dei maturandi di scienze applicate del liceo scientifico che stavolta dovranno vedersela con Scienze. Comunque, nemmeno per gli studenti dello scientifico tradizionale è finita qui; è prevista per loro una nuova simulazione di seconda prova di maturità che avrà come oggetto Matematica.

Fonte: La Stampa

Segnala questo post:
  • Print
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Facebook
  • LinkedIn
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT