Diploma Università
Home > Generale, Scuola, Scuole Medie, Scuole Superiori > Più compiti agli studenti italiani rispetto alla media

Più compiti agli studenti italiani rispetto alla media

24 dicembre 2014

Secondo una statistica Ocse (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico), gli studenti italiani sono i più studiosi a casa. In media ogni studente dedica 9 ore a settimana del suo tempo libero sui libri di scuola. La media Ocse è di circa 4.9 ore e le nazioni dove la mole di lavoro casalingo è più bassa sono Finlandia e Corea, con una media inferiore a 3 ore settimanali.

La particolarità di questa situazione è che proprio le due nazioni con la media più bassa vantano competenze scolastiche più elevate, prova che una maggiore mole di compiti non coincide con una migliore preparazione.

4 ore settimanali è la quantità giusta indicata dall’Ocse, sottolineando che superandola si ottiene un beneficio relativo minimo. Infatti, troppo lavoro a casa avvantaggia coloro che hanno una situazione familiare e domestica favorevole, ovvero che hanno un posto dove studiare tranquillo che gli permetta di concentrarsi al massimo rendendo fruttuoso il tempo.

Quindi nonostante i compiti siano uno strumento utile per rafforzare e migliorare la propria preparazione, dall’altro lato rischiano di aumentare le disparità socio-economiche tra i vari studenti.

Fonte: Radio24

Segnala questo post:
  • Print
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Facebook
  • LinkedIn
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT