Diploma Università
Home > Generale, Scuola > La scuola italiana rimane sotto la media

La scuola italiana rimane sotto la media

17 settembre 2014

Secondo l’indagine condotta da OSCE sulla preparazione scolastica italiana, i nostri studenti rimangono sotto la media dei paesi industrializzati, ma rispetto ai dati degli scorsi anni c’è un miglioramento.

Ogni tre anni il Programme for International Student Assessment (PISA) esegue i test nelle discipline di Letteratura, Matematica e Scienze agli adolescenti di mezzo mondo, nel 2012 sono state le competenze matematiche ad essere analizzate e i dati emersi dicono che troppi studenti italiani non hanno le competenze minime in questa disciplina.

Ai primi posti della classifica si piazzano i quindicenni cinesi, con numerose provincie nelle prime posizioni, a seguire gli europei tra le prime ci sono gli svizzeri e gli olandesi.

Per i ragazzi italiani l’unica soddisfazione è di aver superato gli studenti svedesi e statunitensi, il ministro dell’Istruzione si ritiene soddisfatta del miglioramento avvenuto ma rimane comunque preoccupata per la situazione, specialmente per le aree meridionali ancora molto al di sotto della media OSCE.

Analizzando i dati si nota però che l’Italia è l’unico paese che ha segnalato progressi in tutte e tre le discipline, migliorando il livello di comprensione degli studenti, anche tagliando circa 3 miliardi di euro negli ultimi 5 anni i risultati sono migliori rispetto agli anni passati.

FONTE:repubblica.it

Segnala questo post:
  • Print
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Facebook
  • LinkedIn
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT