Diploma Università
Home > Corpo Docenti, Generale, Scuola, Scuole Superiori > Le scuole e i professori più severi

Le scuole e i professori più severi

26 ottobre 2012

I ragazzi di Skuola.net hanno stilato la classifica delle scuole, presenti nelle grandi città italiane, con il più alto tasso di bocciature. I dati presi in esame provengono dal ministero dell’istruzione ed evidenziano i livelli di bocciatura sia fra i diversi indirizzi scolastici che fra le varie scuole presenti nella stessa città.

Nelle prime posizioni della classifica si piazzano due scuole napoletane: l’istituto tecnico-economico Caracciolo con il 73,7% di bocciati e l’istituto professionale Silvestri con il 61,3%. In terza posizione si trova il tecnico agrario di Palermo con 46,9% di non ammessi all’anno successivo. Chiude la lista delle 10 scuole “più severe” il professionale Pellegrino Artusi di Roma con il 35% di bocciati.

Viceversa, le scuole che hanno avuto un “en plein” di promossi, sono: il linguistico Setti Carraio/Dalla chiesa di Milano, lo scientifico Castelnuovo di Firenze e il classico di via da Garessio a Roma.

Da quest’analisi statistica sono emerse le scuole più selettive e quelle meno severe, tuttavia lo stesso risultato può essere interpretato in maniera differente, dove risiedono gli studenti “con poca voglia di studiare” e dove si trovano invece gli “alunni più diligenti”.

Dipende dai punti di vista…

Fonte: Larepubblica.it

Segnala questo post:
  • Print
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Facebook
  • LinkedIn
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT