Diploma Università
Home > Generale > In gita gli studenti italiani scelgono la “bella vita”!

In gita gli studenti italiani scelgono la “bella vita”!

14 agosto 2009

Musei, chiese e siti archeologici messi da parte a favore di discoteche, locali e negozi

Una ricerca su 3000 studenti delle scuole medie e superiori italiane rivela che in gita scolastica i ragazzi preferiscono frequentare locali, discoteche e negozi snobbando monumenti e musei.
In questa indagine i nostri ragazzi finiscono all’ ultimo posto nell’ interesse verso il patrimonio culturale dopo Spagna, Germania, Francia e Inghilterra.
Manca quindi l’attaccamento alla cultura, alla storia e alla tradizione, tutti aspetti che vengono visti come noiosi e obsoleti.

I ragazzi hanno molti pregiudizi verso le attività culturali svolte durante la gita scolastica: una visita al museo, alle chiese o ai monumenti è vista come una perdita di tempo.
Questa opinione deriva dal fatto che molti studenti non hanno avuto in passato esperienze molto positive nei luoghi considerati culturali: lunghe file per l’entrata di un museo, siti archeologici chiusi o bloccati, disservizi vari portano allo scoraggiamento dei ragazzi.

E’ quasi normale quindi che la gita scolastica diventi un’ occasione di divertimento con i compagni e non un momento di istruzione e formazione.

Segnala questo post:
  • Print
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Facebook
  • LinkedIn
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT