Diploma Università
Home > Corsi Laurea, Generale, Laurea, Orientamento, Università > Federconsumatori. La classifica degli atenei: i più cari ed i più economici

Federconsumatori. La classifica degli atenei: i più cari ed i più economici

15 novembre 2011

E’ stato presentato da Federconsumatori il rapporto nazionale sui i costi degli Atenei italiani.
Anche per quest’anno risulta più caro iscriversi ad una università del Nord con una media di rincaro del 13.5% nei confronti delle facoltà del Centro o del Sud.
Se cosideriamo le singole fasce di tasse ripartite dal reddito, si è notato un aumento che varia dal 8.22% per le persone che dichiarano di essere in prima fascia, del 15.54% per la terza e del 23.23% per chi si trova nella fascia più alta.
Nella classifica delle università più care abbiamo al primo posto l’Università di Parma con una retta annua di 1005,87€ per le facoltà scientifiche e di 890,05€ per quelle umanistiche. Al secondo posto abbiamo l’Università di Verona con una retta di 671,22€ per le facoltà scientifiche e di 613.18€ per quelle umanistiche.
Al contrario, l’Ateneo più econimico in Italia è l’Università Aldo Moro di Bari; quest’ateneo redistribuisce il carico di tasse sullo studente non solo in base al reddito dichiarato, ma anche al merito riconosciuto dal conseguimento del suo piano di studi. Gli studenti con un media voti ritenuta troppo bassa o fuori corso vedranno aumentare le loro tasse.
La seconda università più economica è l’Alma Mater di Bologna con la prima fascia inferiore del 35% rispetto alla media nazionale.
Per consultare la classifica completa degli atenei d’Italia è possibile scaricare il file in versione PDF.

Fonte: Studenti.it

Segnala questo post:
  • Print
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Facebook
  • LinkedIn
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT