Diploma Università

La verità sui test INVALSI

2 febbraio 2011

Secondo alcuni non sono affatto obbligatori e potrebbero comportare limitazioni alla libertà di insegnamento dei docenti.
Sono in molti a chiedersi se i test INVALSI siano davvero uno strumento di valutazione degli studenti, viceversa appare sempre più plausibile che siano da considerare uno strumento di valutazione dell’operato e dell’efficacia dell’insegnamento dei docenti, con probabili ripercussioni anche in ambito retributivo.
In altre parole, appare probabile che questi test verranno in futuro utilizzati dal ministero per fare delle ‘classifiche’ tra i vari docenti e applicare così la tanto sventagliata meritocrazia di cui il ministero dell’istruzione parla spesso.
Ma parecchi docenti e scuole non ci stanno, ritenendo che queste siano interferenze nell’attività di insegnamento e mettano a repentaglio l’autonomia dei docenti, ecco quindi che buona parte di loro si rifiuta in blocco di collaborare alla somministrazione di questi test.
E, almeno sulla carta, parrebbe che la legge dia loro ragione, o quanto meno consenta loro di opporsi senza ripercussioni a certe direttive ‘non obbligatorie’ imposte dal ministero.

Fonte: Orizzonte Scuola

Segnala questo post:
  • Print
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Facebook
  • LinkedIn
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT