Diploma Università
Home > Generale, Maturità, Scuola, Scuole Medie, Scuole Superiori > Sul web i ragazzi bocciano la scuola

Sul web i ragazzi bocciano la scuola

12 settembre 2010

Secondo uno studio promosso da “Comunicazione Perbené” condotta su 1600 studenti (medie e superiori) realizzato monitorando blog, forum, social networks (facebook o twitter), i ragazzi non si sentono a proprio agio tra i banchi (73%), addirittura il 21% la considera un luogo di tortura.

Il 63% vorrebbe insegnanti più capaci nei rapporti umani (stile Attimo fuggente), il 56% considera i programmi troppo antichi o noiosi.

Quali sono quindi le proposte degli studenti per migliorare la scuola?

Le proposte sono di vario genere :

murales fatti per colorare le pareti (31%)

professori più giovani (35%)

utilizzare Smartphone, iPad e videogiochi in classe (67%).

Un esperimento che guarda caso l’Università di medicina di Stanford metterà in atto il prossimo anno, fornendo alle matricole ben 90 iPad per studiare.
I ragazzi si lamentano anche dello stato della scuola
Classi fatiscenti (61%),

pareti sporche e con colori deprimente (43%),

sedie scomode e banchi in stato pietoso (71%)
Gli alunni, inoltre, puntano il dito verso i programmi delle materie, che a loro dire sono noiosi e poco interessanti (69%). Non capiscono infatti perchè devono essere costretti a studiare il pensiero di uno che è morto 500 anni fà (65%) o delle formule matematiche incomprensibili e che non servono a nulla (52%). Per altri è assurdo utilizzare programmi che sono rimasti uguali a quelli di 50 anni fa (41%).

Fonte:  laStampa

Segnala questo post:
  • Print
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Facebook
  • LinkedIn
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT