Diploma Università
Home > Generale, Università > Bocciata la riforma universitaria dalla Corte dei Conti.

Bocciata la riforma universitaria dalla Corte dei Conti.

25 aprile 2010

Nessun miglioramento dalla laurea breve

La Corte dei Conti ha bocciato la riforma degli atenei, la quale introduceva il sistema a doppio ciclo, ovvero laurea e laurea specialistica, in quanto non ha prodotto i risultati che si attendevano nè in termini di incremento dei laureati nè in termini di miglioramento della qualità dell’offerta formativa.

La magistratura contabile sostiene tramite un Referto sul sistema universitario pubblicato recentemente che è stato generato un sistema incrementale di offerta con un’eccessiva frammentazione ed una moltiplicazione spesso immotivata dei corsi di studio.

La Corte stima che solo dall’anno accademico 2008-2009 si è assistito ad un’inversione di tendenza.
Da segnalare il rilevante fenomeno dell’aumento delle sedi decentrate ed il peso via via in aumento assunto dai professori a contratto esterni ai ruoli universitari. Inoltre il sistema non è andato a migliorare la qualità dell’offerta formativa in termini di efficacia e spendibilità del titolo nell’ambito dello spazio comune europeo.

La magistratura contabile ritiene che gli effettivi sbocchi occupazionali che offrono i diversi corsi di laurea devono guidare l’andamento delle immatricolazioni e l’orientamento degli studenti verso le diverse tipologie di crisi.

Fonte: La Stampa

Segnala questo post:
  • Print
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Facebook
  • LinkedIn
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT