Diploma Università
Home > Generale, Scuola, Scuole Superiori, Università > Alleanza tra gli istituti scolastici e gli atenei

Alleanza tra gli istituti scolastici e gli atenei

9 aprile 2010

Obiettivo: garantire una laurea più sicura.

MILANO – Lo scopo di tale alleanza è molto ambizioso: far sì che entro i prossimi 3 anni, il 70% degli studenti lombardi riesca a laurearsi entro i 25 anni in modo da essere competitivi con i loro colleghi europei. Per raggiungere tale obiettivo si sono riuniti i rettori delle università lombarde, i direttori delle accademie e dei Conservatori, rappresentanti del mondo delle imprese e il direttore scolastico regionale Colosio.

Il numero di abbandoni scolastici, ancora elevato è imputabile, almeno in parte, all’errata scelta del corso di studi. E’ stimato infatti che il 10-15% degli studenti delle superiori si iscriva a un corso di studi che non è consono alle proprie attitudini, abilità o interessi.

Affinché gli studenti possano avere un percorso di studi efficace e veloce, all’altezza dei livelli europei, è importante conoscere quali sono i requisiti richiesti dall’ateneo, l’impegno necessario, e le abilità extrascolastiche come la capacità di organizzazione. Per questo è necessario mettere in stretta connessione scuole e università.

Il primo vantaggio di questa nuova allenza tra scuole superiori e atenei riguarderà il sistema dei crediti. Infatti se uno studente ha nel curriculum una certificazione europea di conoscenza della lingua straniera, grazie agli accordi con gli atenei, non dovrà più sostenere l’esame di lingua per potersi laureare.

Un ulteriore aiuto per gli studenti potrebbe arrivare dai test di ammissione anticipati: su modello del Politecnico, che ha organizzato gli esami di ammissione per Ingegneria on line, da sostenere anche prima di aver superato l’esame di maturità, si potrebbero effettuare simulazioni quasi per tutte le facoltà, organizzate per aree.

Cosi facendo si aiutano i ragazzi a diventare consapevoli del grado di difficoltà e di impegno richiesto dalle facoltà che hanno intenzione di scegliere, e di capire se si tratta della scelta giusta per loro.

Entrare in laboratorio può essere ancora più utile: ecco che il coordinamento dei rettori sta pensando di estendere il progetto Cusmibio anche ad altre facoltà.

In sostanza gli studenti delle superiori hanno l’opportunità di trascorrere una giornata in un laboratorio di chimica e di scienze biologiche dell’ università per una simulazione.

Fonte: Il Giornale

Segnala questo post:
  • Print
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Facebook
  • LinkedIn
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT