Diploma Università
Home > Generale, Scuola, Scuole Medie, Scuole Superiori > I tetti voluti dalla Gelmini dirottano gli studenti stranieri

I tetti voluti dalla Gelmini dirottano gli studenti stranieri

26 marzo 2010

Sono migliaia gli studenti che rischiano di vedersi trasferire in un altro istituto rispetto quello dove sono stati iscritti.

ROMA – Saranno diverse migliaia gli alunni stranieri che rischiano di essere traslocati ad istituti diversi da quelli in cui si erano iscritti inizialmente. Il ministero ha reso noto un Focus sull’affluenza degli alunni stranieri nelle scuole statali, riepilogando le cifre sulla presenza di studenti immigrati nel nostro paese.

A partire dal prossimo anno dovrebbe essere applicato il tetto massimo del 30% di alunni stranieri. Le aule, nelle quali sarà superiore la presenza di alunni stranieri rispetto a questa percentuale, dovranno adeguarsi ed inviare gli alunni in “eccesso” ad altri istituti o classi.

I ragazzi che nell’anno in corso hanno fatto registrare una presenza di alunni di origine straniera superiore al 30% sono oltre 10 mila: 7.279 nella primaria e 3.122 nella scuola media.

Il record assoluto tra le regioni spetta alla Lombardia, dove il limite viene oltrepassato in 2.955 classi.
In realtà nel calcolo della percentuale bisogna tener conto solo dei ragazzi di cittadinanza straniera non nati in Italia. Di conseguenza, il numero delle classi interessate dal taglio diminuisce a poco meno di 3.000: 2.893 per la precisione, delle quali 641 in Lombardia.

Il ministero ha precisato che il rischio di essere interessate ad un trasferimento di alunni stranieri riguarderà solamente il 2,8% delle scuole perché il 18% delle istituzioni scolastiche ha una presenza straniera compresa tra l’11% e il 20% mentre nell’82,7% degli istituti di II grado la percentuale di studenti stranieri è inferiore al 20%.

In Italia gli iscritti stranieri sono concentrati soprattutto nelle regioni del centro-nord: l’Emilia Romagna (12,7%) e l’Umbria (12,2%) sono le regioni dove maggiore è la presenza straniera. Rimane comunque la Lombardia ad avere il maggior numero in assoluto di alunni stranieri con 151.899 unità.

Al Sud le percentuali sono mantenute al di sotto della media nazionale, in questo caso il valore più alto si ha in Abruzzo con una percentuale pari a 5,5%.

Il 37% degli alunni stranieri è nato in Italia. In particolare in Lombardia e in Veneto oltre il 40% degli stranieri è nato qui. E’ anche vero che gli studenti con cittadinanza straniera sono aumentati del 9,6%, mentre nello scorso anno scolastico erano aumentati del 14,5%.

Fonte:lastampa.it

Segnala questo post:
  • Print
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Facebook
  • LinkedIn
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT