Diploma Università
Home > Generale, Scuola, Scuole Superiori > L’ora piena porterà più studio.

L’ora piena porterà più studio.

16 febbraio 2010

Secondo Tuttoscuola le lezioni sono in formato ridotto e la riduzione delle ore da 36 a 32 è solo apparente.

ROMA – Per la rivista “Tuttoscuola” l’inizio della riforma nelle classi prime e la diminuzione degli orari d’insegnamento dalle classi seconde alle quarte negli istituti tecnici e professionali, avrà come conseguenza il taglio di alcune migliaia di cattedre. Anche se la riduzione delle ore di lezione non comporterà un minor carico orario effettivo per gli studenti, ma aumenterà di poco.

L’offerta formativa verrà ridotta di oltre il 10%, garantendo un maggior numero di ore di lezione effettive per molti studenti delle superiori.

Attualmente in molti istituti tecnici le ore di lezione durano 50 minuti e diminuendo di 10 minuti ciascuna delle 36 ore si ottiene un risparmio complessivo di 360 minuti a settimana, equivalenti a sei ore.

La riduzione dei 10 minuti è stata resa possibile da una circolare ministeriale del 1979, ripresa nel contratto di lavoro, secondo la quale per cause di forza maggiore, le ore di lezione possono essere ridotte a 50 minuti, passando quindi da 36 ore a 30 a settimana.

Il ministero dell’Istruzione ha lasciato intendere che si tratti di ore effettive e non virtuali, cioè di 60 minuti. Se sarà così, il nuovo orario, anche se in formato ridotto, avrà una durata complessiva maggiore di quello attuale.

Tuttoscuola ha riportato il calcolo di ore sull’intero anno scolastico. Ed è emerso che le attuali 36 ore settimanali “virtuali” sono pari a 990 effettive annue, mentre le nuove 32 ore settimanali effettive equivalgono a 1.056 ore annue effettive.

Gli studenti dei tecnici avranno quindi un carico di lezione effettivo di due ore in più a settimana, pari a 66 ore in più all’anno (+7%).

Tuttoscuola ha inoltre avvertito che per la realizzazione di queste stime, è necessario che il ministero dell’Istruzione introduca una norma che impedisca l’applicazione dell’eccezione delle ore di lezione da 50 minuti.

Fonte: lastampa.it

Segnala questo post:
  • Print
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Facebook
  • LinkedIn
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT