Diploma Università
Home > Generale, Scuola > La geometria: il tormento degli studenti delle elementari

La geometria: il tormento degli studenti delle elementari

3 febbraio 2010

La rilevazione fatta dall’Invalsi ha sottolineato come un bambino su 2 abbia problemi con la geometria

L’indagine che ha coinvolto oltre 1000 scuole riguarda l’anno scolastico 2008-200 e rileva le conoscenze, nelle classi seconda e quinta elementare, dell’italiano e della matematica.

Gli alunni delle classi seconde, hanno risposto correttamente al 65% dei quesiti per quanto riguarda l’italiano e al 54,9% nelle prove di matematica. Ma il dato che ha fatto più clamore è legato alla risoluzione dei quesiti riguardanti “spazio e figure”: le risposte corrette sono state solo il 46,3%.

I risultati degli studenti ottenuti nella classe seconda sono piuttosto uniformi nelle diverse aree della penisola con l’unica rilevante eccezione per italiano, dove gli alunni del Sud che mostrano una differenza negativa di quasi sei punti percentuali. Discorso contrario per la matematica, tra i bambini meridionali è più elevata che nel resto del Paese: 10,6%, 7,5% e 7% rispettivamente nel Sud, nel Nord e nel Centro.

I risultati ottenuti dai ragazzi della quinta elementare sono meno uniformi rispetto quelli di seconda. Rimangono ampi divari negli apprendimenti di italiano, lo svantaggio statisticamente significativo del Sud è di circa due punti percentuali rispetto al resto della penisola. Al contrario, per la matematica, i risultati mostrano rilevanti differenze di punteggio fra le tre macro-aree.

Sostanzialmente c’è un progressivo distacco degli apprendimenti dei ragazzi frequentanti le scuole del Centro da quelli del Nord e si conferma il più basso livello degli apprendimenti dei ragazzi frequentanti le scuole del Sud. Inoltre dalla ricerca emerge che nel Meridione si sono forti differenze riguardanti i livelli di apprendimento dei ragazzi da scuola a scuola e queste differenze si amplificano per la matematica e nella classe quinta.

Fonte: lastampa.it

Segnala questo post:
  • Print
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Facebook
  • LinkedIn
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT