Diploma Università
Home > Corpo Docenti, Generale, Scuola, Scuole Medie, Scuole Superiori > Tutti i docenti, o quasi, sono concordi all’educazione finanziaria nella aule.

Tutti i docenti, o quasi, sono concordi all’educazione finanziaria nella aule.

15 gennaio 2010

Il problema è che meno della metà sono certi di avere una buona preparazione a riguardo.

Perugia – L’utilità dell’educazione finanziaria è stata riconosciuta da quasi la totalità dei docenti. Infatti sono oltre 400, gli insegnanti che hanno espresso il proprio voto al sondaggio online pubblicato dal portale www.tuttoscuola.com in collaborazione con il Consorzio PattiChiari.
Un dato confermato dall’opinione che l’economia sia un tema sicuramente presente nella nostra vita quotidiana e che la formazione finanziaria è uno strumento utile per comprendere le dinamiche economiche del mondo del lavoro.

Anche se da una parte emerge la volontà di introdurre questa pratica all’interno dell’insegnamento, dall’altra gli stessi professori dichiarano di non essere del tutto preparati ad affrontarla. Circa il 46% degli intervistati ritiene il proprio livello di preparazione adeguato rispetto alle proprie esigenze quotidiane; il 34% lo ritiene scarso ed il 19% insufficiente.

A parere dei docenti l’educazione finanziaria dovrebbe essere introdotta già sui banchi di scuola primaria e secondaria di primo grado, oltre quella secondaria di secondo grado e professionale.

Di chi ha preso parte al sondaggio, si è dichiarato favorevole a formare in disciplina nel proprio programma didattico circa l’87%, mentre il 69% ritiene che questa scelta verrebbe approvata dal Consiglio dei Docenti del proprio istituto.
Per il 79% dei docenti, gli studenti apprezzerebbero l’introduzione di questo argomento tra le materie di studio.

In questo quadro si propone l’offerta di corsi di formazione finanziaria dell’industria bancaria che, tramite il Consorzio PattiChiari, viene offerto alle scuole di ogni ordine e grado: da “Our Community” e “Io e l’economia” proposti alle scuole primarie e secondarie di primo grado in collaborazione con l’associazione Junior Achievement Italia a “PattiChiari con l’economia”, dedicato alle scuole superiori.

A partire da quest’anno, il lavoro dei professori è semplificato dal sito www.economiascuola.it, patrocinato da Anp (Associazione Italiana Dirigenti e Alta Professione della scuola), nel quale sono reperibili le informazioni per formarsi in questa disciplina e tutti i programmi e gli strumenti utili al suo insegnamento a scuola.

Da segnalare “PattiChiari con l’economia – speciale insegnanti”, sviluppato in collaborazione con Giunti Labs, che mette offre ai docenti il materiale di approfondimento e giochi didattici già pronti per l’uso in classe.

Da tuttoscuola.com è scaricabile gratuitamente uno speciale sull’educazione finanziaria con dati e approfondimenti sul tema. Lo speciale spiega come è affrontata la materia all’estero e le iniziative parlamentari in Italia per una sua eventuale introduzione.

Fonte:lastampa.it

Segnala questo post:
  • Print
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Facebook
  • LinkedIn
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT