Diploma Università

UNIVERSITÀ ITALIANA: DATI E STATISTICHE SUL PERSONALE ACCADEMICO

28 marzo 2018

L’Ufficio di Statistica del Miur si occupa della rilevazione, dell’analisi e della pubblicazione dei dati riguardanti le scuole, gli alunni ed il personale scolastico. Nel mese di febbraio, ha reso disponibile uno studio avente l’obiettivo di indagare la “consistenza numerica del personale delle università e degli istituti universitari statali e non statali”.

La prima parte del Focus traccia un quadro sintetico sulle componenti principali del personale universitario di tutti gli atenei italiani. Nell’anno accademico 2016/2017, le risorse umane universitarie ammontano a circa 125.600 unità, a cui si aggiungono 25.770 docenti non di ruolo. Secondo le statistiche, i docenti a contratto trovano maggiormente impiego negli atenei non statali (67%), mentre negli atenei statali tale percentuale risulta essere il 27%; da sottolineare come essi siano soprattutto uomini, superati dal 58.5% di donne impiegate nel settore tecnico-amministrativo.

La seconda parte del Focus approfondisce alcuni aspetti relativi al personale docente e ricercatore. In particolare, tale personale ammonta a 64.321 unità e costituisce una struttura piramidale.

Infografica Personale Accademico

Interessante è evidenziare la figura degli assegnisti di ricerca, studiosi selezionati con bandi pubblici dagli atenei per lo svolgimento attività di ricerca: si contano in tutti gli atenei statali 26.5 titolari di assegni di ricerca ogni 100 docenti a contratto.

Tale piramide è caratterizzata dalla cosiddetta segregazione verticale, una situazione comune in tutta Europa: sono sempre meno le donne in toga in quanto la presenza femminile diminuisce al progredire della carriera.

Pochi sono i professori di ruolo; quasi 26.000 risultano essere a contratto (esperti in materia reclutati per specifiche esigenze didattiche, scelto a seguito di selezioni pubbliche, per soli titoli, solitamente per un anno accademico, eventualmente rinnovabile), statisticamente se ne contano 37 ogni 100 docenti negli atenei statali.

Anche la distribuzione del personale per ambito disciplinare risulta poco omogenea: in percentuale, il maggior numero dei docenti si occupa di Scienze Mediche (16.3%), mentre il solo il 2% afferisce all’area Scienze della Terra.

L’età media dei docenti negli atenei statali è di 52 anni: l’età massima la raggiungono i professori ordinari (59 anni), l’età minima i titolari di assegni di ricerca (35 anni).

Riassumendo, la fotografia che il Miur ha scattato sul personale docente delle università italiane ha evidenziato la presenza di sempre meno toghe. E sempre più precarie. L’università italiana ha, per così dire, perso per strada, in sette anni, 4650 professori e ricercatori: dai 58.885 nel 2010/2011 siamo passati ai 54.235.

Istituti Professionali: materie affidate ai commissari esterni della Maturità 2018

26 marzo 2018
Commenti disabilitati

Ogni indirizzo di studi avrà 3 commissari esterni: ci sono materie comuni per tutti gli indirizzi, e altre specifiche per il settore scelto.

  • Servizi per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale: uguale per tutti gli indirizzi, Lingua e Letteratura Italiana; Lingua Inglese
    • Base Servizi per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale: Economia Agraria e dello Sviluppo Territoriale
      • Opzione Valorizzazione e Commercializzazione dei Prodotti Agricoli del Territorio: Economia Agraria e dello Sviluppo Territoriale
  • Servizi Socio-Sanitario: uguale per tutti gli indirizzi, Lingua Inglese
    • Base Servizi Socio-Sanitari: Psicologia Generale ed Applicata; Igiene e Cultura Medico-Sanitaria
      • Articolazione Ottico: Lingua e Letteratura Italiana; Ottica Applicata
      • Articolazione Odontotecnico: Lingua e Letteratura Italiana; Gnatologia
  • Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera: Lingua Inglese; Scienza e Cultura dell’Alimentazione; Diritto Tecniche Amministrative della Struttura Ricettiva
    • Articolazione Prodotti Dolciari Artigianali ed Industriali: Scienze Alimentari, Analisi e Controlli Microbiologici Alimentari; Diritto e Tecniche Amministrative
  • Servizi Commerciali: Lingua e Letteratura Italiana; Lingua Inglese; Diritto ed Economia
    • Opzione Promozione Commerciale e Pubblicitaria: Lingua e Letteratura Italiana; Lingua Inglese; Economia Aziendale

SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO

  • Manutenzione e Assistenza Tecnica: uguale per tutti gli indirizzi, Lingua e Letteratura Italiana; Lingua Inglese;
    • Base e Curv. Elettrico/Elettronico: Tecnologie Elettrico-Elettroniche e Applicazioni
    • Curv. Meccanica e Curv. Sistemi Energetici: Tecnologie Meccaniche e Applicazioni
  • Produzioni Industriali e Artigianali:
    • Industria: per tutti le articolazioni e opzioni, Lingua e Letteratura Italiana; Lingua Inglese
      • Curv. Arredi e Forniture Interni; Meccanica: Tecniche di Gestione-Conduzione Macchinari Impianti
      • Curv. Chimico-Biologico; Processi Ceramici; Grafica; Tecnico del Mare; Tessile Sartoriale: Tecnologie Applicate ai Materiali e ai Processi Produttivi
      • Opzione Arredi e Forniture Interni: Storia e Stili dell’Arredamento
      • Opzione Produzioni Audiovisive: Storia delle Arti Visive
    • Artigianato: per tutte le articolazioni e opzioni, Lingua e Letteratura Italiana; Lingua Inglese; Tecnologie Applicate ai Materiali e ai Processi Produttivi
      • Curv Bioedil Ecosost: Matematica
      • Opzione Coltivazione e Lavorazione Materiali Lapidei: Lingua e Letteratura Italiana; Lingua Inglese; Tecnologie Applicate ai Materiali e ai Processi Produttivi Tecniche di gestione

Gran Premio delle scuole: in testa i Licei anche quest’anno

26 marzo 2018

Il 6 febbraio 2018 si sono chiuse le iscrizioni scolastiche per l’anno 2018/2019; le iscrizioni hanno coinvolto 1.455.850 studentesse e studenti dalla primaria alla secondaria di secondo grado.

Nonostante la riforma degli istituti professionali proposta dal ministro G. Toccafondi, dai dati e dalle statistiche del Miur si apprende che, anche quest’anno, i licei si confermano in testa alle preferenze, soprattutto delle ragazze. Lo Scientifico con i suoi indirizzi (Scienze applicate e Sportivo) risulta il più scelto (25.6% rispetto al 25.1% dello scorso anno); aumentano anche le iscrizioni al Classico, Scienze Umane e Linguistico. Liceo Musicale e liceo Coreutico si confermano stabili e scelti principalmente dalle ragazze. Lieve calo invece per il liceo Artistico che passa dal 4.2% dello scorso anno al 4.1, così come l’Europeo-Internazionale.
Anche quest’anno, il Lazio si conferma la regione con la maggior percentuale di iscritti ai licei, con il 68.1%. Seguono Abruzzo, Campania, Umbria e Sicilia.

Diceva il ministro Toccafondi: “È stato approvato un percorso di istruzione professionale che dialoga con il mondo del lavoro e delle professioni, con meno materie e il potenziamento delle ore di laboratorio”. Di fatto però, il settore professionale subisce un calo, passando al 14% dei ragazzi rispetto al 15,1% dello scorso anno, mentre un terzo degli studenti italiani (30,7%) ha scelto un Istituto tecnico, preferendo il settore economico e il tecnologico.
A livello regionale, il Veneto è ancora la regione con meno ragazzi che scelgono gli indirizzi liceali e la prima nella scelta dei tecnici; seguono Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna. Regione leader nella scelta di professionali è invece la Basilicata, a cui seguono Emilia Romagna, Campania e Puglia.

Fonte: www.miur.gov.it

Istituti Tecnici: Materie Seconda Prova della Maturità 2018

21 marzo 2018
Commenti disabilitati

Ecco l’elenco delle materie di seconda prova della Maturità 2018 per gli Istituti Tecnici:

SETTORE ECONOMICO

  • Amministrazione, Finanza e Marketing: Economia Aziendale
    • Articolazione Relazioni Internazionali per il Marketing: Lingua Inglese
    • Articolazione Sistemi Informativi Aziendali: Informatica
  • Turismo: Lingua Inglese

SETTORE TECNOLOGICO

  • Meccanica, Meccatronica ed Energia: Meccanica, Macchine ed Energia
  • Trasporti e Logistica:
    • Costruzione del Mezzo: Struttura, Costruzione, Sistemi, Impianti del Mezzo
    • Conduzione del Mezzo: Scienze della Navigazione, Struttura e Costruzione del Mezzo
    • Logistica: Logistica
  • Elettronica ed Elettrotecnica:
    • Elettronica: Tecnologie e Progettazione Sistemi Elettrici ed Elettronici
    • Elettrotecnica: Sistemi automatici
    • Automazione: Tecnologie e Progettazione Sistemi Elettrici ed Elettronici
  • Informatica e Telecomunicazioni:Sistemi e Reti
  • Grafica e Comunicazione:
    • Opzione Tecnologie Cartarie: Progettazione Multimediale
    • Sperimentazione “Grafica e Fotografia-Visual”: Linguaggio Fotografico
    • Sperimentazione “Cinema e Televisione”: Linguaggio del Cinema e della Televisione
  • Chimica, Materiali e Biotecnologie:
    • Chimica e Materiali: Tecnologie Chimiche Industriali
    • Biotecnologie Ambientali: Chimica Organica e Biochimica
    • Biotecnologie Sanitarie: Biologica, Microbiologia e Tecnologie di Controllo Sanitario
  • Sistema Moda:
    • Tessile, Abbigliamento e Moda: Tecno.Applic. Mate. Proc. Produt.Vi Organiz.Vi Moda
    • Calzature e Moda: Tecno.Applic. Mate. Proc. Produt.Vi Organiz.Vi Moda
    • Indirizzo Sperimentazione Disegno Tessuti: Ideaz.Ne Proget.Ne Tessuti Stampa e Cad
  • Agraria, Agroalimentare e Agroindustria:
    • Produzioni e Trasformazioni: Economia, Estimo, Marketing e Legislazione
    • Gestione dell’ambiente e del territorio: Economia, Estimo, Marketing e Legislazione
    • Viticultura ed Enologia: Viticoltura e Difesa Della Vite
  • Costruzioni, Ambiente e Territorio:
    • Base: Geopedologia, Economia Ed Estimo
    • Geotecnico: Geologia e Geologia Applicata
    • Opzione Tecnologie del Legno nelle Costruzioni: Tecnologie Del Legno Nelle Costruzioni

    Buono studio!

    Fonte: matesami.pubblica.istruzione.it; www.guidastudenti.it

t>