Diploma Università

Brutti voti in matematica? E’ colpa dell’ormone materno

29 ottobre 2014
Commenti disabilitati

Uno studio olandese realizzato dalla VU University Medical Center di Amsterdam e presentato all’European Society for Paediatric Endocrinology Annual Meeting di Dublino ha finalmente fornito a tutti gli studenti in difficoltà con la matematica una scusa ufficiale da utilizzare nei confronti delle proprie madri.

E’ infatti la madre, durante il periodo di gravidanza, ad influenzare le capacità matematiche oltre agli aspetti già conosciuti come il senso della musica, l’armonia, la calma e i sogni.

L’ormone chiave è la tiroxina che se presente nelle prime dodici settimane di gravidanza aiuta lo sviluppo nelle discipline matematiche e logiche.

L’analisi compiuta ha coinvolto 1196 madri monitorate durante la gravidanza e successivamente confrontati i risultati scolastici, linguistici e matematici conseguiti dai nascituri all’età dei 5 anni, al netto di eventuali variabili linguistiche che potevano essere connesse all’ambiente.

I risultati finali mostrano che nel 90% dei casi peggiori nelle discipline matematiche e logiche è connessa una basso dosaggio di tiroxina durante il periodo di gestazione.

Le capacità logiche ne segue che dipendono principalmente dallo sviluppo delle aree celebrali e del cervello, meccanismo strettamente collegato all’ormone sopra citato e alla triiodotironina.

Fonte: Corriere

Nuovo centro CLiMiB all’Università Bicocca di Milano

22 ottobre 2014
Commenti disabilitati

Il CLiMiB è il nuovo centro interdipartimentale puntato sul clima costituito dall’Università di Milano-Bicocca e coinvolge partner in ambito accademico, istituzionale, industriale ed economico.

Il suo obiettivo è lo studio dei cambiamenti climatici a 360°, da un punto di vista scientifico, ambientale, sociale, economico e politico.
CLiMiB nasce dalla necessità di rafforzare la ricerca interdisciplinare sul clima mettendo insieme tutte le competenze che offre l’ateneo.
I dipartimenti coinvolti nell’iniziativa sono nove: biotecnologie e bioscienze, scienze dell’ambiente e del territorio e scienze della Terra, fisica, matematica e applicazioni, informatica sistemistica e comunicazione, scienza dei materiali, scienza della formazione, sociologia e ricerca sociale, psicologia.

Questo centro sarà strategico sull’approfondimento delle tematiche riguardanti il clima e i relativi cambiamenti creando uno studio multidisciplinare che tiene conto del mondo poliedrico della ricerca scientifica mettendolo in comunicazione con la società, i problemi economici, sociali e politici.

FONTE: MeteoWeb.eu

Università e videogiochi

15 ottobre 2014
Commenti disabilitati

La Corea del Sud è la nazione col maggior numero di videogiocatori molto esperti al mondo.
Per questo motivo la Chung-Ang University, una delle 10 università migliori del paese, ha lanciato una nuova iniziativa: dedicare una borsa di studio agli studenti specialisti in eSports.

L’obiettivo di questa borsa di studio è quello di valorizzare questi ragazzi in quanto sono considerati, secondo molti esperti, più abili ad affrontare i nuovi ambienti lavorativi che in futuro assomiglieranno sempre di più ad un videogioco (per le abilità richieste, la capacità di apprendere rapidamente, di muoversi in situazioni nuove, di ragionamento strategico, e per il metodo in cui saranno valutati i professionisti, con punteggi e classifiche).

Tanti videogiocatori che hanno ottenuto questa borsa di studio sono quelli “sportivi” ovvero coloro che sono specializzati in scacchi e poker online.

Oltre alla Chung-Ang University anche l’università di Harvard ha dato importanza a questo tipo di giochi, soprattutto per quanto riguarda il poker. Il professore Charles Nesson ha deciso infatti di insegnare il poker durante le sue lezioni alla facoltà di legge in quanto lo considera come un potente mezzo per lo sviluppo del pensiero strategico, della capacità di leggere le intenzioni degli altri e di prendere decisioni importanti pure avendo informazioni ridotte.
Secondo Nesson tutto ciò che si sviluppa intorno al poker online è fondamentale e l’ideale per la professione di avvocato, in quanto questo genere di studente riesce più degli altri a raggiungere velocemente il nocciolo delle questioni ed è in grado di pilotare una trattativa online.

Insomma, non sempre il tempo passato davanti ai videogiochi è da considerarsi perso.. con la giusta valorizzazione può trasformarsi in un ottimo investimento per il futuro.

FONTE: ArezzoWeb

Università spagnole 2.0

8 ottobre 2014
Commenti disabilitati

Dal rapporto del 2013 UNIVERSITIC è emerso che il budget dedicato alle università spagnole per le spese riguardanti il settore dell’ITC è diminuito del 2% ma, nonostante questo, le università continuano ad investire sulle nuove tecnologie.

Ci si rende conto di quanto la Spagna stia diventando tecnologica da alcuni fattori principali:
- almeno due aule universitarie su tre possiedono un proiettore;
- oltre il 95% degli studenti utilizza piattaforme virtuali dedicate al mondo universitario per utilizzare la posta o per accedere ai contenuti da studiare disponibili;
- il 92% degli istituti utilizza il servizio di gestione online delle biblioteche;
- le connessioni wifi superano i 6 milioni di utenti annui.

Oramai oltre la metà delle università spagnole possiede un piano strategico IT, ogni università non fornita dei giusti strumenti tecnologici non può più corrispondere alle esigenze dettate dai sistemi educativi attuali.

FONTE: west

t>