Diploma Università

Il ministro dell’Istruzione svela le prime indicazioni sulle prove della maturità 2014

30 aprile 2014
Commenti disabilitati

Il ministro Carrozza prima dell’uscita delle materie d’esame della maturità 2014 dà qualche indicazione ad uno studente preoccupato.

Nel suo tweet si legge “fra poco escono le materie della maturità non abbiate paura anche quest’anno andrà tutto bene”, e in seguito risponde ad un ragazzo affranto per la scelta dell’autore per l’analisi del testo della prima prova dello scorso anno a tanti sconosciuto, “allora quest’anno penserò a qualcosa di ancora più bello, leggete tanto, per la #maturità 2014 servirà leggere”.

Che dire più chiaro di così, iniziamo a leggere per prepararci alla maturità.

FONTE:studenti.it

Tutti in Gita! Sconto del 50% sugli Ostelli per la Gioventù!

23 aprile 2014
Commenti disabilitati

L’AIG, ovvero l’Associazione Ostelli della Gioventù, è attiva dal 1945 ed il suo scopo istituzionale consiste nella promozione del turismo giovanile per mezzo della realizzazione e della gestione degli Ostelli per la Gioventù.

Per favorire l’organizzazione dei viaggi d’istruzione, l’AIG ha previsto una riduzione del 50% sul costo del pernottamento e della prima colazione per tutti i gruppi scolastici che, previa prenotazione entro il 30 giugno, effettueranno un soggiorno presso gli ostelli di Alghero, Ancona, Bergamo, Bologna, Cagliari, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Perugia e Roma.

Questa riduzione dei costi ha lo scopo di favorire la mobilità dei giovani e la loro partecipazione ad eventi multiculturali e alla promozione/valorizzazione dei percorsi turistici presenti nelle diverse realtà territoriali.

FONTE: La Stampa

La radio del cosmo – Alla scoperta dei radio telescopi e dell’Universo invisibile

16 aprile 2014
Commenti disabilitati

“La radio del cosmo – Alla scoperta dei radio telescopi e dell’Universo invisibile“ è un’iniziativa, unica nel suo genere, rivolta a tutti gli studenti lombardi e sardi frequentati la quarta superiore che permetterà loro di aver un’esperienza diretta con il mondo dell’astronomia presso l’SRT (Sardinia Radio Telescope).

Questa scuola estiva nasce dalla collaborazione fra il Dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi di Milano e l’OAC (Osservatorio Astronomico di Cagliari) per il progetto “Sviluppo di Tecnologie avanzate nel radio e nelle microonde”, finanziato dalla collaborazione per la Ricerca Scientifica tra la Regione Autonoma della Sardegna e la Regione Lombardia con il patrocinio della SAIT (Società Italiana di Astronomia).

Le lezioni e tutte le attività saranno tenute da fisici e astrofisici dell’Università di Milano e dell’OAC.

Questa iniziativa è aperta ad un totale di 24 studenti nel periodo compreso tra il 31 agosto e il 6 settembre 2014 presso l’OAC (Cagliari) e l’SRT (San Basilio).

Per poter partecipare a quest’iniziativa è necessario compilare un modulo, disponibile nella pagina web della scuola estiva “La Radio del Cosmo”, e inviando un breve video, di massimo 3 minuti e 5mb di peso, o un testo, di massimo 600 parole più eventuali immagini, sul tema “Io e l’astronomia”. L’esposto sarà fonte di valutazione per la selezione degli studenti partecipanti.

I ragazzi selezionati saranno, inoltre, completamente spesati a partire dal pernottamento, pasti, trasporti vari e viaggio andata e ritorno da Milano Malpensa.

Le registrazioni si chiuderanno il 30 aprile 2014.

FONTE: Inaf.it

Fisici per un giorno

9 aprile 2014
Commenti disabilitati

Nell’ambito delle celebrazioni per i 60 anni del Cern, fino al 12 aprile duemila studenti frequentanti le scuole superiori potranno essere “Fisici per un giorno”.

In associazione con il Miur, l’Istituto di Fisica Nucleare coordina questa iniziativa che avvicinerà i ragazzi alla fisica delle particelle presso alcune università italiane.

Gli studenti saranno accompagnati in questo percorso dai ricercatori e avranno occasione di esplorare il famoso Lhc (Large Hadron Collider) presso il Cern di Ginevra.

Le università svolgeranno lezioni e seminari riguardanti la fisica delle particelle e organizzeranno esercitazioni al computer riguardo uno degli esperimenti dell’acceleratore di particelle.

I ragazzi, a fine giornata, avranno la possibilità di collegarsi tramite videoconferenza con gli studenti di tutta Europa che hanno svolto gli stessi esercizi, cosicché possano crearsi discussioni in merito ai risultati emersi.

FONTE: La Stampa

t>