Diploma Università

Nuove regole per i test di ammissione alla facoltà di Medicina

30 maggio 2013
Commenti disabilitati

L’ultimo decreto pubblicato dal Ministero dell’Istruzione riguarda le modalità di svolgimento dei test di ammissione per le facoltà a numero chiuso (Medicina, Odontoiatria, Veterinaria, Architettura e Professioni Sanitarie).
A partire da quest’anno il voto di maturità contribuirà alla valutazione del test di ingresso delle facoltà. Nel caso in cui il voto di maturità sia superiore all’80, si potrà accedere al test di ingresso e varrà al massimo il 10 per cento del risultato del test stesso, da 4 a 10 punti in base alla tabella di corrispondenza che verrà pubblicata entro il 31 maggio sul sito del ministero. Alle domande del test saranno riservati un massimo di 90 punti.

Per la facoltà di medicina, a partire dal prossimo 23 luglio, le domande del test di ammissione saranno 60 anziché 80 e si suddivideranno in:

  • 5 di cultura generale;
  • 25 di ragionamento logico;
  • 14 di biologia;
  • 8 di chimica;
  • 8 di fisica e matematica.

il tutto da svolgere in un tempo massimo di 90 minuti (e non 120 come in precedenza).
Inoltre ogni risposta corretta varrà 1,25 punti ed ogni errata 0,4.

Nel caso in cui uno studente non riuscisse a rientrare nel numero previsto di posti per l’ateneo in cui ha svolto la prova, ma il suo punteggio rientrasse nel numero di posti totali a livello nazionale, sarà prenotato per un posto in un altro ateneo.

A differenza dell’anno passato le facoltà a numero chiuso hanno subito una differenza nei posti disponibili:

  • 10.021 per Medicina;
  • 8.640 per Architettura;
  • 825 per Veterinaria;
  • 954 per Odontoiatria.

FONTE: Repubblica.it

Quarta prova per tutti i maturandi.. dal 2015!

23 maggio 2013
Commenti disabilitati

L’INVALSI ha deciso che, a partire dalla maturità del 2015, la quarta prova sarà obbligatoria per tutti. La quarta prova, che si aggiungerà alle tre scritte ed al colloquio interdisciplinare, testerà le capacità di lettura, scrittura, capacità matematiche e competenze in inglese. Le domande saranno in parte comuni a tutti gli studenti italiani (60 su 70) e il resto differenziate in base all’indirizzo di studio.
Già da maggio 2013 la prova è somministrata ad alcuni studenti campione, ma dall’anno scolastico 2014/2015 sarà sostenuta da tutti gli studenti. A differenza delle altre prove della maturità, questa sarà somministrata a metà dell’anno scolastico e solamente attraverso il computer.
Lo scopo principale è un miglior orientamento dei ragazzi verso le università e i risultati di questa prova saranno di dominio delle stesse università per un ulteriore selezione sulle matricole.

FONTE: ScuolaZoo

Test universitari anticipati a Luglio dal Ministero dell’Istruzione

16 maggio 2013
Commenti disabilitati

A partire dal 2013, i test di ammissione alle facoltà universitarie a numero chiuso saranno anticipati a luglio e non più a settembre. Questa è la decisione presa dal Ministero dell’Istruzione in data 15 febbraio.

  • 23 luglio per le facoltà di Medicina e Odontoiatria
  • 24 luglio per la facoltà di Veterinaria
  • 25 luglio per la facoltà di Architettura
  • 4 settembre per le professioni sanitarie

Per l’anno accademico 2014/2015 i test di ammissione delle stesse facoltà saranno anticipati ad aprile.
Questo provvedimento pare sia stato attuato per riuscire a sincronizzare le date delle prove italiane con quelle degli altri paesi europei, oltre che per dar una possibilità alternativa agli studenti non passati.

FONTE: ScuolaZoo

A rischio le gite scolastiche per gli studenti

9 maggio 2013
Commenti disabilitati

Le gite scolastiche rappresentano il momento più atteso di 5 anni di superiori, esperienze uniche che rafforzano la convivenza e la socialità tra gli studenti di una classe e di classi differenti.

Ma, in seguito ai tagli degli ultimi anni riguardo la scuola, lo stesso turismo scolastico sta registrano dei forti cali; intorno il 70% delle gite scolastiche sono state, infatti, cancellate.

La principale motivazione di questo crollo è il ridotto compenso che spetta ai professori che devono accompagnare gli studenti nelle gite, comportando una loro rinuncia e un consequenziale annullamento dei viaggi stessi.

FONTE: ScuolaZoo

t>