Diploma Università

I 10 libri più letti al mondo

31 agosto 2012
Commenti disabilitati

Jared Fanning, ha svolto un’interessante ricerca durata anni: scoprire quali sono i 10 libri più letti al mondo degli ultimi 50 anni. Si è svolta infatti tenendo conto dei libri stampati e venduti nel corso degli ultimi 50 anni, ma tenendo in considerazione anche il fatto che molti testi sono stati stampati ma non venduti.
Fanning ha considerato solamente i libri venduti, che dovrebbero corrispondere a quelli letti. Sono emerse delle informazioni molto interessanti: la prima è che la maggioranza dei libri più letti (ben 7 su 10) ha avuto una trasposizione cinematografica.
La classifica stilata da Fanning è la seguente:

1- La Bibbia, con 3900 milioni di copie;
2- Il libro delle Guardie Rosse di Mao Tze Tung, con 820 milioni di copie;
3- Harry Potter & the Deathly Hallows di J.K. Rowling, con 400 milioni di copie;
4- Il Signore degli Anelli di J.R.R. Tolkien, con 103 milioni di copie;
5- L’alchimista di Paulo Coelho, con 65 milioni di copie;
6- Il codice Da Vinci di Dan Brown, con 57 milioni di copie;
7- Twilight di Stephenie Meyer, con 43 milioni di copie;
8- Via col vento di Margaret Mitchell, con 33 milioni di copie;
9- Pensa e arrichisci te stesso di Napoleon Hill, con 30 milioni di copie;
10- Diario di Anne Frank, con 27 milioni di copie.

Fonte: Studenti.it

Come prendere appunti all’università

29 agosto 2012
Commenti disabilitati

Una delle basi fondamentali per lo studio dei corsi universitari è quello di avere un collaudato ed efficace metodo per poter prendere appunti durante le lezioni dei vostri docenti. Riuscire a prendere bene gli appunti, danno un forte aiuto per capire cosa è più importante focalizzare tra gli argomenti da studiare per un esame universitario e permette di capire anche i probabili argomenti che potrebbero essere richiesti con più facilità durante le prova scritta e/o orale.

1) Bisogna capire che prendere appunti è come una corsa contro il tempo, all’università potrebbe essere controproducente continuare a fermare la lezione per qualsiasi tipo di delucidazione. Mediamente in un’aula universitria sono presenti almeno una 50ina di studenti, se tutti decidessero di intervenire, la lezione non avrebbe il tempo necessario per proseguire.

2) Sviluppare la propria capacità di sintesi per riuscire a trascrivere tutte le nozioni elencate durante la lezione senza stenografare ogni singola parola del docente, inoltre se non si è stenografi, la partita è persa dal principio.

3) L’utilizzo della penna è più importante di quanto non si creda: utilizzate la penna con il colore non più bello, ma quello che affatica meno la vostra vista.

4) Utilizzate abbreviazioni per accellerare la vostra scrittura. Ma ricordatevi di utilizzare abbreviazioni che usate quotidianamente e che non dimentichereste in modo da non rendere più comprensibile i vostri appunti.

5) Quando avete il dubbio di aver trascritto male una cosa, mettete un segno o un punto di domanda in corrispondenza di ciò che non vi è chiaro, poi confrontatelo alla fine della lezione con quello che hanno scritto i colleghi.

6) Le possibilità di sbagliare trascrivendo date e in generale numeri sono molto elevate; attenzione quindi a quando negli appunti annotate questi elementi.

7) Quando prendete gli appunti cercate di fare degli schemi e delle mappe concettuali dei concetti più importanti; risparmierete un sacco di tempo.

8) La tecnologia permette di registrare le lezioni; esistono in rete programmi di trascrizione automatica molto utili.

9) Alla fine di ogni lezione confrontate gli appunti con i vostri colleghi in modo tale da evidenziare incongruenze ed errori.

10) Avete rimesso a posto gli appunti? Allora archiviateli! Potete anche trascriverli al pc dividendoli per argomento in modo tale da avere tutto in ordine una volta che comincerete a studiare.

Fonte: Studenti.it

Le cose più inappropriate da indossare a scuola

27 agosto 2012
Commenti disabilitati

In attesa che passino tranquille le vacanze estive, inizia a seguire qualche consiglio da tenere a mente per il prossimo anno scolastico. Uno tra questi argomenti è quello di chiederci quali sono i vestiti non appropriati all’ambiente scolastico durante le lezioni in aula. Ecco un piccolo elenco di quello che bisognerebbe evitare di indossare durante le lezioni o durante un’esame:

1) Abiti troppo trasparenti
2) Make up troppo pesante
3) Tacchi a spillo
4) Canotte maschili
5) Minigonne
6) Scollature eccessive e pantaloni troppo stretti
7) Pantaloni a vita troppo bassa
8) Ultimo, ma non meno importante, avere abiti sporchi

Fonte: Studenti.it

I divieti più assurdi nelle scuole

24 agosto 2012
Commenti disabilitati

Vi siete mai chiesti quali sono le regole più assurde che si possono trovare in una scuola? Ecco un elenco di proibizioni quasi surreali che alcuni studenti sparsi per il mondo, devono rispettare.

DIVIETO DI PORTARE IL DIZIONARIO, in California è stato abolito l’utilizzo del dizionario nelle scuole elementari perchè contiene alcuni termini non adeguati all’età degli alunni.

DIVIETO DI INDOSSARE IL BRACCIALE CONTRO IL CANCRO AL SENO, in molti stati degli Usa, è stato vietato agli studenti di indossare i famosi braccialetti perchè lo slogan riportato sul braccialetto potrebbe essere offensivo e volgare.

DIVIETO DI INDOSSARE LE PROPRIE SCARPE, per ridurre cadute e sporcizia in certe scuole è vietato l’uso delle proprie scarpe che vengono sostituite da un paio antinfortunistiche fornite agli studenti.

VIETATO FARE LA RUOTA, in una scuola australiana è stato vietato agli studenti di fare la ruota, per aumentare la sicurezza personale degli alunni.

VIETATO ASCOLTARE MUSICA ROCK, in alcune università americane per ridurre la distrazione e favorire l’apprendimento è vietato ascoltare questo tipo di musica.

DIVIETO DI USARE LA BICI, in molte scuole e università non si può portare la propria bicicletta, a meno che questa sia identificata con un codice fornito dall’istituto stesso.

DIVIETO DI USARE JEANS ADERENTI, LEGGINGS E PANTALONI A VITA BASSA, questo divieto è presente anche nelle nostre scuole, per sancire l’uso di pantaloni e gonne a vita bassa.

DIVIETO DI USARE INCHIOSTRO ROSSO, sono molte le scuole che vietano ai professori di usare inchiostro rosso, perchè questo colore è giudicato aggressivo e minatorio.

VIETATO ABBRACCIARSI, presente in varie scuole sia inglesi che americane.

VIETATO AVERE I CAPELLI STRANI, creste, rasta e colori particolarmente strani sono “out” soprattutto su territorio inglese.

FONTE: Studenti

t>