Diploma Università

Esami di riparazione: ritornare sui banchi di scuola

30 settembre 2011
Commenti disabilitati

Con i primi giorni di settembre partono gli esami di riparazione negli istituti superiori, passaggio fondamentale per il recupero dei debiti formativi.

Secondo i dati raccolti, si è visto che gli studenti hanno maggiori difficoltà nelle materie di latino,greco, matematica, fisica ed inglese.

Inoltre, causa del difficile passaggio dalle scuole medie alle superiori, è più facile che gli alunni si ritrovino con dei debiti formativi nel primo biennio e non nei restanti tre anni del corso di studi.
Gli insegnanti spiegano questa situazione affermando che risulta meglio cercare di far recuperare le lacune degli studenti il prima possibile, evitando che vengano “trascinate” in futuro.

Fonte: Studenti.it

Al via le Olimpiadi Italiane di Informatica 2011

27 settembre 2011
Commenti disabilitati

Dal 29 settembre al 1 di ottobre a Sirmione –BS- si terranno le Olimpiadi italiane di informatica. L’evento è organizzato dall’AICA (Associazione Italiana per l’Informatica e il Calco Automatico) con la collaborazione del Ministero dell’istruzione Università e Ricerca.

Dalle fasi preliminari, dove i partecipanti(requisito fondamentale per partecipare è quella di essere uno studente) erano svariate migliaia sparsi su tutto il territorio nazionale, il 29 settembre si presenteranno a Sirmione i migliori 78.
Le gare consisteranno di risolvere problemi complessi attraverso la creazione di algoritmi utilizzabili all’interno di un programma informatico che verrà creato ad-hoc dal candidato.

Oltre alla premiazione in medaglie come organizzato in una olimpiade, i migliori in assoluto nelle varie discipline avranno poi la possibilità di far parte nella Nazionale Italiana che parteciperà poi alle Olimpiadi Internazionali di Informatica 2012; appuntamento che si terrà proprio nel nostro paese.

FONTE: Scuola Magazine.it

Lavorare sulla scena del crimine: cosa si deve fare?

23 settembre 2011
Commenti disabilitati

Tra serie Tv e fatti di cronaca è sempre più vasto l’interesse verso quelle professioni che hanno a che fare con la scena del crimine.
Criminologia e Medicina Legale sono gli ambiti più conosciuti in questo frangente ma non sono gli unici, vi sono una moltitudine di tecnici e specialisti esperti che collaborano a risolvere i casi più complicati di omicidio.

Il genetista forense, ad esempio, si occupa dell’analisi delle tracce biologiche. Deve capire la tipologia di traccia, risalire mediante l’analisi al sesso del cadavere e stabilire le caratteristiche genetiche presenti nella traccia, materiale utile all’identificazione dell’omicida.
Per esercitare la professione di genetista forense occorre una laurea in biologia e specializzazione in genetica al quale deve seguire un master in genetica forense attivo presso Roma Tor Vergata.

Un’altra figura essenziale è l’antropologo forense. Questo professionista si occupa dell’analisi dei resti scheletrici di un cadavere. Al ritrovamento si occupa dell’analisi delle misure dei resti per capire la posizione originale del corpo.
Il punto successivo è l’analisi in laboratorio che, studiando il materiale pilifero, le impronte, la vegetazione e gli insetti, sarà in grado di definire il lasso di tempo passato tra l’omicidio e il ritrovamento.
Il passo successivo è la ricostruzione facciale tramite fotografie.
L’antropologo forense possiede una laurea in archeologia, biologia, conservazione dei beni culturali, medicina, odontoiatria o scienze naturali e ha seguito un master in bioarcheologia, paleopatologia e antropologia forense presso l’università di Pisa, Bologna o Milano.

Lo Specialista in Bloodstain Pattern Analysis è colui che si occupa dell’interpretazione e delle analisi delle tracce di sangue presenti sulla scena del crimine. Classifica morfologia e velocità di impatto delle macchie di sangue.
Il suo ruolo è importantissimo in quanto riesce ad individuare la posizione esatta della vittima e dell’omicida nel momento in cui sono state generate quelle macchie. Per questa professione occorre un laurea in medicina, matematica, fisica, chimica o biologia e seguire dei corsi specializzati sull’argomento spesso contenuti in seminari.

Lo psicologo criminale è l’esperto che si occupa di tracciare il profilo psicologico dell’assassino e degli eventuali sospettati. A Torino e a l’Aquila erano presenti la lauree specialistiche in psicologia criminale e investigativa ma sono state entrambe chiuse.
Per poter diventare esperti in qesto campo bisogna frequentare un master in psicologia criminale e investigativa.

Il criminologo è colui che studia la scena del crimine, il fenomeno criminoso nella sua complessità.
Studia la personalità del soggetto delinquente attraverso l’analisi dei fattori organici e ambientali. Inoltre ricava dalla osservazione del reale il materiale per la sua indagine.
Per intraprendere questa professione occorre una laurea in giurisprudenza, sociologia, o scienze politiche e successivamente un master di I livello in criminologia e scienze strategiche.

Fonte: studenti.it

Università, test di ammissione.

20 settembre 2011
Commenti disabilitati

Iniziano i test d’ammissione per le facoltà a numero chiuso. Al momento chi a già svolto la prova sono i candidati alle facoltà di medicina ed odontoiatria il 5 settembre; invece il 6 di settembre si è svolto il test per la facoltà di veterinaria.

l’ 8 settembre, è toccato alle facoltà di architettura e per le professioni sanitarie, ovvero i corsi di laurea triennali per aspiranti infermieri, ostetriche, fisioterapisti, logopedisti e tutti coloro che si sono iscritti alle cosiddette professioni sanitarie.

Quest’anno nelle facoltà citate si ha la seguente disponibilità:

9501 posti per la facoltà di medicina
860 posti per la facoltà di odontoiatria
958 posti per la facoltà di veterinaria
8760 posti per la facoltà di architettura
27000 posti per tutte le facoltà di studio alle professioni sanitarie

Il sito AlphaTest ha pubblicato i test per architettura, medicina e odontoiatria, veterinaria.

Per consultazione, è possibile scaricare i file PDF

Architettura
Medicina e Odontoiatria.
Veterinaria

Fonte: Repubblica.it

t>