Diploma Università

Al via un nuovo format televisivo in internet.

29 giugno 2009
Commenti disabilitati

Nasce Zero Format,la tv progettata e interamente realizzata dagli studenti.

Grazie alla Facoltà di Scienze della Comunicazione e dell’ Economia dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, verrà realizzato, per la prima volta in Italia, un format televisivo completo che tratterà tra i tanti temi anche l’ attualità e l’informazione offrendo agli studenti l’opportunità di lavorare come fossero in una vera e propria redazione.

Il progetto è nato dall’idea di Loris Mazzetti, dirigente della Rai e professore di Teoria e Tecnica del Linguaggio Radio televisivo, in collaborazione con l’università e i dirigenti della stessa e prevede:

-un organizzazione che è affidata a 50 alunni, controllati dalla redazione web di Fuori.tv;
-delle tematiche che spaziano dalla musica al mondo scolastico al tema d’immigrazione e a tanti altri;
-3 fasi lavorative ovvero pre-produzione, realizzazione e promozione. Questo consentirà agli studenti di poter monitorare l’intero processo creativo.

A ciascun gruppo viene concesso un tempo massimo di un mese tenendo conto che hanno a disposizione tutto il materiale necessario.

La presentazione ufficiale dei lavori avrà luogo nel mese di giugno.
Ricordiamo che i video della prima edizione hanno avuto grande successo grazie anche alla loro diffusione tramite Current, Myspace, Youtube, Facebook e la web radio universitaria Rumore.

Fonte: italianinnovation.it

Uno studente su tre ha scelto Social Network, Internet, New Media

26 giugno 2009
Commenti disabilitati

Ecco le prime percentuali sui temi svolti dai candidati.

TORINO – Primi responsi dal ministero su quelle che sono state le tracce scelte dai ragazzi nella prova d’italiano svoltasi giovedì 25 giugno: la traccia che è maggiormente piaciuta fa parte della tipologia B ed è “Social Network, Internet, New Media” svolta dal 32% dei candidati.

Il 18,2% ha preferito la tipologia A con l’analisi de “La coscienza di Zeno” di Italo Svevo, mentre l’ “Innamoramento e amore” è stato scelto dal 17,9% dei candidati.

Sempre per la tipologia B, il tema storico-politico riguardante le origini e lo sviluppo della cultura giovanile è stato scelto dal 14,6% dei maturandi.

Il 7,9% ha sviluppato invece il tema di ordine generale, tipologia D, riguardante il significato dei termini di “libertà e democrazia” a 20 anni dalla caduta del muro di Berlino.

Infine il 6,8% ha deciso per “2009: anno della creatività e dell’innovazione” mentre l’argomento storico, tipologia C, è stato scelto solo dal 2,6% degli studenti.

Fonte: lastampa.it

La tecnologia in aiuto per l’esame di maturità.

25 giugno 2009
Commenti disabilitati

I classici bigliettini rimpiazzati da orologi t-shirt e penne.

TORINO – “ Non studiare oggi quello che puoi copiare domani”. Detto e fatto. Lo slogan è stato lanciato da Scuola Zoo, sito internet molto visitato dagli studenti, che dal mese di maggio offre, assieme alle cartolerie , prodotti tecnologici quali penne, magliette e gli orologi utili a sostituire i classici bigliettini. Il loro funzionamento è molto semplice:

l’orologio-bigliettino, costo 49.50 euro, funziona premendo un tasto e lasciando scorrere il testo, in formato txt caricato in precedenza, mentre si scrive. Al fine di eliminare eventuali sospetti basta premere un altro tasto per illuminare lo schermo quasi fosse come un vero orologio digitale;

la maglietta-bigliettino ,costo 10 euro, possiede stampate, sia sulla parte anteriore che su quella posteriore, tutte le formule e le nozioni utili nel test di matematica;

la penna-video, costo 60 euro, possiede una videocamera con registratore in miniatura integrato utile a riprendere e riguardare interi testi o capitoli.

Se volete avere una maggior panoramica del loro funzionamento, il sito di Scuola Zoo mette a disposizione dei video illustrativi.

Fonte : lastampa.it e flcgil.it

I commissari esterni, il primo incubo degli studenti.

25 giugno 2009
Commenti disabilitati

Sono loro a far tremare i ragazzi.

Tra i punti interrogativi dell’esame di maturità ci sono senza ombra di dubbio i commissari esterni, come testimoniano i numerosi appelli lanciati dagli studenti su molti forum.
Mentre qualche anno fa le commissioni erano interne, da qualche anno a questa parte si è ritornati all’antica, con la presenza di tre docenti esterni, provenienti da altre scuole e dunque estranei agli studenti.

La seconda prova dunque anche quest’anno verrà corretta da docenti non conosciuti,ma la preoccupazione maggiore degli studenti è legata all’esame orale ritenuto più complicato in quanto tenuto da insegnanti mai visti, di cui non si sa nulla sui metodi e sul metro di giudizio.

Non è quindi un caso se nei forum per maturandi crescono le richieste di consigli e giudizi sui docenti che ci si troverà davanti all’orale.

Per aiutare i maturandi a trovare le indicazioni sui docenti, alcuni siti hanno creato il cercaProf un database dove commentare i propri professori, in modo che gli altri possano ricavarne qualche informazione in più in vista dell’esame.
Per l’ennesima volta, internet e la tecnologia “soccorrono” gli studenti in procinto di affrontare la maturità.

Per sapere quali siano i commissari esterni, basta andare sul sito del ministero nella sezione dedicata all’esame di stato e selezionare la commissione.

Fonte: cronacaqui.it

t>