Diploma Università

Abruzzo: lanciato dagli universitari il progetto Fare Futuro.

29 aprile 2009
Commenti disabilitati

Il progetto vuole garantire lezioni scolastiche e la ristrutturazione di una scuola.

L’emergenza terremoto ha mobilitato anche il mondo degli studenti. Infatti da oltre una settimana è stato lanciato dall’Unione degli studenti e dall’Unioni degli universitari di Roma il progetto Fare Futuro.

Il progetto è stato allestito da CGIL CISL e UIL, si trova a Coppito e sta aiutando 200 sfollati.

Ciò che ha spinto maggiormente le due Unioni ad intervenire in favore degli sfollati è dovuto alla mancanza dei beni primari quali cibo, vestiario e materiale per l’igene. Inoltre c’è anche la grave situazione dei bagni chimici che non vengono mantenuti puliti ed igienizzati e la gente sceglie di utilizzare bagni in strutture danneggiate dalle scosse di terremoto.

Il problema di fondo è che non esiste una comunicazione tra le istituzioni e le varie associazioni presenti e ciò comporta che i campi allestiti da esercito e protezione civili e quelli gestiti dalle associazioni stesse convivano su di uno stesso territorio.

Questa è la realtà che l’informazione non descrive.

Tra pochi giorni verrà aperto un conto corrente per raccogliere fondi utili a permettere la ripresa della normale vita giornaliera degli studenti attraverso lezioni scolastiche in tendopoli e la ricostruzione di una scuola.

Promosso nella giornata odierna il netbook per gli studenti. Prezzo 199 euro.

21 aprile 2009
Commenti disabilitati

Si tratta di JumPc,il pc per ogni studente.

Il ministro dell’innovazione Brunetta, ha mostrato nella giornata di oggi i risultati ottenuti tramite il progetto “a scuola con JumPC “ lanciato ad inizio dell’anno scolastico in 5 istituti primari del Lazio del Piemonte e della Sicilia.

JumPC è un netbook creato da Olidata in collaborazione con intel e la Fondazione del Mondo Digitale e la sua caratteristica fondamentale è quella di essere personalizzato cioè ogni bambino possiede software realizzati su misura che lo aiutano nell’ apprendere le diverse discipline scolastiche

I risultati infatti sono più che soddisfacenti; i 150 studenti sui quali è stato sperimentato il pc hanno evidenziato una facilità nella conoscenza ed utilizzazione dei programmi di videoscrittura,nella creazione di presentazioni e nella navigazione in rete. Inoltre è stata riscontrata una buona padronanza dell’inglese e netti miglioramenti nei calcoli e nella scrittura.
Ora il prossimo passo sarà l’estensione verso i ragazzi delle medie e delle superiori.

Queste le caratteristiche di un JumPC : Windows XP Home, processore Intel Celeron 900 MHz, Display 7″, RAM 512 Mbyte DDR2, Hard Disk 2 Gbyte Nand Flash, Lan Wireless, Lan 10/100, 2 Speakers Stereo + Mic, 2 USB 2.0, Card Reader, Webcam,.
Il prezzo è di 199 mentre per la versione con hard disk da 30GB è di 299 euro

Il ministero dell’istruzione fissa i nuovi tetti di spesa per i libri di testo

17 aprile 2009
Commenti disabilitati

Comunicati i costi che le famiglie dovranno sostenere per il prossimo anno scolastico

ROMA – Stabilite dal ministero le nuove fasce di spesa per i testi scolastici del prossimo anno tramite il decreto n. 41.

Nelle scuole primarie si partirà da meno di 19 euro per la prima fino a 41,44 euro per la quinta; nelle scuole medie inferiori la spesa varierà da 286 euro per la prima media , a 111 euro per la seconda fino ad arrivare a 127 euro per la terza.
I costi maggiori verranno sostenuti dagli studenti del liceo classico, dove l’acquisto dei testi scolastici costerà alle famiglie 320 euro per il primo anno e 370 per il terzo; diversa la situazione per le famiglie degli iscritti a istituti tecnici e professionali che dovranno sostenere spese decisamente inferiori.

La fascia di spesa stabilita per ogni classe di un indirizzo di studio può essere incrementata fino ad un massimo del 10%, con adeguate giustificazioni da parte del collegio dei docenti e l’approvazione del consiglio di istituto.

La normativa prevede che i contenuti dei testi attualmente diffusi non abbiano bisogno di nuove edizioni in quanto non ci sono state modifiche dal precedente programma didattico.
Stabilisce inoltre dei vincoli di peso per le nuove versioni stampate considerando che dal prossimo anno inizierà il passaggio dalle versioni cartacee a contenuti in forma mista, fino ad arrivare a quelle ottenibili tramite internet.

300 gli studenti che si sfidano per le olimpiadi di matematica

15 aprile 2009
Commenti disabilitati

La manifestazione si svolgerà dal 7 al 10 maggio a Cesenatico

ROMA – Sono 300 gli studenti (sui 300mila di partenza), che si stanno preparando alla selezione finale nazionale delle Olimpiadi di Matematica in programma a Cesenatico dal 7 al 10 maggio.
L’evento, giunto alla sua XXV edizione, è organizzato dall’Unione matematica italiana in collaborazione con il patrocino del ministero dell’Istruzione.

La prova porrà il concorrente di fronte a sei quesiti matematici basati non solo su calcoli ma principalmente su teoremi e deduzioni

Contemporaneamente all’evento verrà organizzata una prova a squadre, a cui prenderanno parte altri 500 ragazzi provenienti da 70 scuole superiori di tutta Italia che si sfideranno nel Palazzetto dello Sport di Cesenatico.

Da questa competizione usciranno sei ragazzi che rappresenteranno l’ Italia a Brema nel corso della 50esima edizione delle Olimpiadi internazionali della Matematica, che avranno luogo dal 13 al 22 luglio e a cui aderiranno 100 Paesi da tutto il mondo.

t>