Diploma Università

Borse di mobilità per gli studenti che vogliono studiare in un’altra regione

5 dicembre 2013
Commenti disabilitati

Quest’anno sono state presentate al Miur ben 4.160 domande per poter ricevere la borsa di mobilità, ovvero una borsa di studio dal valore di 5.000 euro per anno di corso in un’università che risiede in una regione differente da quella di residenza.

Al momento è stata stilata una graduatoria provvisoria che conta 889 beneficiari, sarà confermata nel momento in cui saranno stati verificati i seguenti punti:

  • l’effettiva immatricolazione dello studente in una regione diversa dalla propria o della propria famiglia;
  • la verifica dei requisiti economici;
  • la verifica del voto di maturità.

I requisiti per poter accedere alla borsa di mobilità sono, per l’appunto, l’iscrizione ad un’università statale o non che si trovi in una regione differente dalla propria, aver ottenuto un voto alla maturità di almeno 95/100 e, per gli anni successivi, mantenere un alto rendimento durante il percorso universitario.

Delle 4.160 candidature ben il 71% proviene dalle isole e dal sud, il 16% dal centro e solo il 13% dal nord. Data la netta maggioranza dei ragazzi meridionali, tra i vincitori troviamo 715 borse assegnate al sud, 92 al centro e 80 al nord.
Gli studenti del sud sono più propensi a viaggiare verso le regioni lontane mentre quelli del nord arrivano, per lo più, al massimo in Toscana.

Le regioni che hanno vinto il maggior numero di borse di studio risultano: la Puglia con 204 candidati, la Sicilia con 151, la Calabria con 141 e la Campania con 90.
Per quanto riguarda invece le regioni maggiormente scelte troviamo in testa la Lombardia, con 145 borsisti, il Piemonte, con 100 borsisti e la Toscana con 77 borsisti.

FONTE: skuola.net

50° per la Scuola Acconciatori Confartigianato di Brescia

21 novembre 2013
Commenti disabilitati

Nata nel 1963, la Scuola Acconciatori è stata frequentata da migliaia di giovani allievi divenuti, prima, validi “ragazzi di bottega” e, in seguito, artigiani acconciatori, merito del periodo di apprendistato al fianco di capaci maestri acconciatori.
Dal 1964 è stato istituito il Trofeo “Vittoria Alata”, un evento che ha preso sempre più piede negli anni divenendo uno dei più importanti nel mondo dell’acconciatura maschile, femminile, bresciana e non.

Lunedì 7 ottobre la Scuola Acconciatori ha dato il via al nuovo anno scolastico 2013/2014. Il corso ha una durata di 400 ore con esame finale indispensabile per l’accreditamento per accedere all’attività di parrucchiere.
La qualifica servirà agli studenti per intraprendere il loro percorso nel mondo delle acconciature dove potranno aprire il loro salone.

Durante la cerimonia d’apertura erano presenti tutti gli insegnanti e tutti gli studenti a cui sono stati consegnati i diplomi dell’anno scolastico passato.

La Scuola Acconciatori Confartigianato è l’unico istituto a Brescia, ed uno dei pochi in Lombardia, ad essere completamente organizzato all’interno di un’associazione di categoria, permettendo una maggiore discrezione nella formazione, come ad esempio l’introduzione di materie legate al benessere, utili per rendere gli studenti sempre più competitivi nel mondo del lavoro.

FONTE: ecodellevalli

Lezioni anti-fumo a scuola? OK!

3 ottobre 2013
Commenti disabilitati

Differenti fonti indicano che il 70% dei fumatori inizia ad un’età inferiore ai 18 anni. Ad oggi un quarto degli adolescenti, tra i 13 e i 15 anni, ha già iniziato a fumare.
Questi dati sono allarmanti e per questo motivo, secondo gli esperti, è fondamentale iniziare ad informare i giovani riguardo i danni del fumo fin da piccoli, prima che inizino a prendere questo malsano vizio.
Dai risultati di 134 studi su 25 paesi differenti, che hanno coinvolto oltre 500 mila studenti tra i 5 e i 18 anni, è emerso che la maggior parte di coloro che sono stati informati prima di aver acceso la loro prima sigaretta non hanno iniziato a fumare.
A nulla è servito, invece, per coloro che erano già entrati nel giro del tabacco, indipendentemente dalle strategie messe in atto durante alcune sedute extra.
A livello italiano, comunque, un dato consolante c’è: la maggioranza degli adulti tra i 18 e i 69 anni non fuma o ha smesso e solo tre italiani su dieci hanno quest’abitudine, in particolare nella fascia tra i 25 e i 34 anni.

FONTE: Corriere.it

Nuovo sito informativo Accademia e Lavoro

12 settembre 2013
Commenti disabilitati

È online il nuovo sito di Accademia e Lavoro: http://www.accademiaelavoro.com.

Il sito illustra i corsi di formazione professionale di Accademia e Lavoro.

L’obiettivo è quello di avvicinare gli studenti al mondo del lavoro, fornendo una formazione pratica e da subito applicabile nell’ambiente lavorativo.

I corsi professionali di Accademia e Lavoro si occupano principalmente di due macro categorie lavorative: corsi professionali di formazione per la ristorazione e corsi professionali di formazione per mestieri manuali.

I corsi di Accademia e Lavoro ti permettono di apprendere e imparare un mestiere e una professione in tempi rapidi.

t>